Fratture e infarto: che collegamento c’è?

Ossa e cuore hanno molto in comune, anche più di quel che si possa pensare. Questa affermazione perchè, molti dei fattori di rischio determinanti le malattie cardiovascolari favoriscono anche un incremento della fragilità ossea e dell’osteoporosi. E’ stato condotto uno studio in cui emerge che gli italiani hanno un’elevata probabilità nel riscontrare problemi cardiovascolari e fratture, a monte, probabilmente, ci sono le tante abitudini sbagliate che a lungo andare possono diventare pericolose per la nostra salute.

Il cuore e le ossa

I dati che sono stati raccolti attraverso test di screening, svolti in vari Paesi, dimostrano che, le malattie cardiovascolari, oltre a essere la prima causa di morte in Italia, possono provocare ictus e infarti che determinano una perdita di autonomia non indifferente. Sarebbe, quindi, di fondamentale importanza applicare una buona prevenzione.

La prevenzione andrebbe effettuata anche nel caso dell’osteoporosi e non solo le malattie cardiovascolari. Questa è una patologia che determina delle fratture data la fragilità che presentano le ossa.

Quali sono i fattori di rischio?

Infarti e fratture hanno delle basi in comune e i fattori di rischio tendono ad alimentarsi vicendevolmente come ad esempio seguire una dieta scorretta e non bilanciata, la sedentarietà, il troppo fumo, l’eccesso di alcool. Tutti questi fattori sarebbero da limitare il più possibile per tenere a riparo la salute di cuore e delle ossa. Bisognerebbe evitare di cadere in ipertensione, quindi il colesterolo alto e il diabete andrebbero tenuti sotto controllo. Attuando degli accorgimenti sarà possibile prevenire sia probabili malattie cardiovascolari che ossee.

La prevenzione ha un ruolo fondamentale per la salute delle ossa tutto ciò deve partire già dall’infanzia. Bisogna educare i bambini a consumare una buona quantità di calcio, passare più tempo possibile all’aria aperta, in questo modo, con l’esposizione ai raggi solari, la pelle sintetizzerà più vitamina D. Questo stile di vita dovrebbe poi essere mantenuto anche in età adulta, iniziando da bambini sarà, però, più facile. Mangiare sano e fare attività sportiva anche in minima quantità sono i due pilastri per un cuore in salute e per ossa in salute.minare o comunque ritardare degli eventi pericolosi per la salute di ogni persona.