Alimenti che possono essere tossici per la nostra salute? Li consumiamo tutti i giorni.

Nella nostra quotidianità siamo abituati a consumare molti alimenti diversi, ognuno di questo presenta dei benefici per la nostra salute, ma alcune parti di essi potrebbero avere anche delle controindicazioni.

Molto spesso, però, si pensa che nessuno di questi alimenti abbia effetti deleteri per la nostra salute. Ci sono, infatti, alcuni cibi che usiamo con molta tranquillità, che però in alcuni casi possono essere pericolosi per la nostra salute.

Il nostro benessere fisico dipende molto da quello che mangiamo giornalmente. Ci sono degli alimenti di cui se si consumano alcune sue parti o se assunti interamente in dosi elevate per tempi prolungati possono essere nocivi, talvolta letali, per la tua salute. 

Sono alimenti che mangiamo con elevata frequenza probabilmente, si ritrovano comunemente nelle nostre dispense e nel nostro frigorifero. Sono alimenti apparentemente innocui, che, però, possono trasformarsi in alimenti nocivi qualora siano assunti in modo errato. 

Alimenti che possono essere tossici per il nostro organismo

1. Funghi. Se vengono consumati crudi, anche quelli commestibili, rilasciano delle tossine termolabili, ovvero tossine che vengono distrutte dalle elevate temperature. Queste tossine, invece, vengono eliminate durante la cottura e possono anche provocare difficoltà digestive.

2. Fagioli. Anche in questo caso, qualora si vadano a consumare crudi, possono essere velenosi per il nostro organismo. Essi possono provocare nausea, vomito e diarrea a causa della fitoemoagglutinina, una tossina che contengono in percentuali variabili. 

3. Mele. I semi di questo frutto molto consumato contengono l’amigdalina, che è una sostanza che nell’organismo rilascia acido cianidrico. Se consumati in quantità elevata possono avere un effetto letale.

4. Noce moscata. Spesso la si usa nelle preparazioni culinarie. Si raccomanda, però, di usarne poca perché contiene miristicina, che è una sostanza neurotossica che, assunta in quantità elevate, provoca allucinazioni e convulsioni. 

5. Patate. Ci sono alcune parti di questo tubero, che usiamo con elevata frequenza, che possono provocare problematiche all’uomo. La buccia, le parti verdi e i germogli infatti contengono solanina, che è un alcaloide tossico che, se assunto in dosi troppo elevate, può provocare episodi di vomito, diarrea e allucinazioni.

6. Pomodori. Anche per i pomodori vale lo stesso discorso delle patate. Essi contengono la solanina. Questa sostanza seppur ha una bassa tossicità la pianta la produce come pesticida naturale. I sintomi che potrebbero presentarsi sono gli stessi provocati dalle patate.