Prescrizione, bocciato il lodo Annibali

La tanto dibattuta prescrizione ha finalmente raggiunto un punto di svolta. Infatti, il cosiddetto lodo Annibali, avanzato da Italia Viva, è stato respinto dai voti di M5S, Pd e Leu. I voti sono stati di 49 no e 40 sì, voti che hanno fatto sì che l’emendamento di Italia Viva al Milleproroghe per posticipare di un anno la riforma Bonafede sulla prescrizione. Si sono espressi a favore i deputati dell’opposizione e di Italia Viva, mentre si è opposto il resto della maggioranza. Il governo si era dimostrato contrario.

Secondo quanto dichiarato dal ministro Bonafede, la riforma sulla prescrizione rimane in vigore, mentre nella giornata di domani verrà esaminato dal Consiglio dei Ministri il lodo Conte bis.

Il tentativo dei renziani di sconfiggere i loro alleati della maggioranza, sembrerebbe arenarsi. Si attende dunque nella notte di giovedì il testo del <<lodo Conte>> ma secondo le fonti dei parlamentari della maggioranza, questo non sarebbe ancora giunto in Consiglio dei Ministri: non è sicuro che il consiglio dei Ministri approvi già da domani un disegno di legge, mentre resta viva l’ipotesi di una legge parlamentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.