Aperte raccolte fondi dai Ferragnez e non solo! Aiutiamo gli ospedali in difficoltà

Ebbene si, parte proprio dai Ferragnez, ossia, Chiara Ferragni e suo marito Federico Lucia, in arte Fedez.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Curare un paziente affetto da Covid-19 è un processo lungo e dispendioso  per gli ospedali, nel più grave dei casi bisogna spostare il paziente in terapia intensiva e usare la respirazione assistita, mettendo così in difficoltà molte strutture sanitarie.

I Ferragnez hanno aperto una raccolta fondi sul sito GoFundMe per l’ospedale di Milano San Raffaele, e sono arrivati quasi a tre milioni di euro. I due influencer specificano che queste donazioni serviranno per incrementare i posti letto nella terapia intensiva.

E’ possibile donare un aiuto anche direttamente dal sito, poichè il San Raffaele è un istituto di ricovero a carattere scientifico.

Altre donazioni sostanziose arrivano da tutta Italia.

Banca Mediolanum di ha fatto una donazione di 100 mila euro all’ospedale Sacco di Milano, aprendo anche un conto corrente apposito per chi volesse partecipare con le donazioni.

Il colosso della moda Armani dona un milione e 250 mila euro alla protezione civile, e a vari ospedali d’Italia.

Anche Impresa San Paolo e Unicretid fanno altre donazioni per mascherine, guanti sia per il personale sanitario, e non.

Esselunga ha suddiviso due milioni e mezzo di euro per sei ospedali, Dolce e Gabbana ha fatto una donazione a sostegno del San Raffaele.
Manila Grace, Yamamay, Carpisa, di comune accordo devolveranno gli incassi di questi ultimi giorni in beneficenza per aiutare ospedali e personale sanitario.

Un importante quantitativo di mascherine è arrivato anche dal colosso della telefonia cinese Xiaomi, con lo stesso spirito sono moltissime le comunità cinesi in Italia, da Palermo a Prato a Milano, che hanno donato mascherine o dispositivi medici.

La Acquaflex, azienda del milanese, produrrà gratuitamente 20 mila flaconi detergenti da destinare alla Croce Rossa e ad alcuni Comuni.

La generosità degli italiani e tanta, e speriamo che questa situazione svanisca nel minor tempo possibile