Verona e Napoli rivali in campo, situazione diversa sul mercato: Jorginho, Rrahmani e per il futuro…

Andranno ad affrontarsi molto presto in campionato, dove le squadre di Verona Napoli, da decenni più che rivali sul campo, sono anche divise da pochi punti in termini di classifica, visto l’andamento del campionato che ha recentemente visto due destini diametralmente opposti: l’Hellas, neopromossa, è la vera sopresa di questo torneo, avendo già raggiunto da prima dello stop dovuto al covid l’obiettivo della salvezza, tanto da non accantonare la possibilità di una qualificazione in Europa League, mentre il Napoli dopo una prima parte di stagione travagliata, ha conquistato l’accesso a quest’ultima competizione avendo vinto la Coppa Italia ai danni della Juventus, “salvando” così parzialmente la stagione.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Asse di mercato

Le due società mantengono da diversi anni ottimi rapporti, cementate anche da alcuni affari proficui per ambo le dirigenze: gli scaligeri cedono al Napoli il centrocampista italobrasiliano Jorginho nel 2014, cresciuto proprio nelle giovanili gialloblu, e sopratutto sotto la gestione Sarri, che in poco tempo lo rende un elemento chiave nel proprio centrocampo, il calciatore trova la propria consacrazione anche al Chelsea, club dove gli azzurri lo cedono dopo 4 stagioni per oltre 60 milioni di euro (e dove proprio con Sarri vincerà l’Europa League), dove tutt’ora milita.
Vista l’ottima stagione disputata quest’anno, è stato il Napoli ad avere una corsia preferenziale con il club gialloblu, tanto da opzionare il centrocampista Sofyan Amrabat che ha preferito tuttavia la Fiorentina (dove giocherà dalla prossima stagione), mentre il trasferimento di Amir Rrahmani è già stato reso ufficiale, dal club partenopeo.

Futuro

E’ probabile che il Verona manterrà medesimi rapporti con il Napoli anche per il futuro anche se l’interesse per l’altro difensore Marash Kumbulla ha scatenato quella che probabilmente diventerà un’asta nella prossima sede di mercato, situazione da sempre non gradita dal patron De Laurentiis, anche se il mercato è ancora lungo.
Recente anche l’interesse da parte del Napoli per Faraoni Pessina, anche se non sono considerabili nomi di primissimo piano.