Splinter Cell diventerà una serie TV: Netflix annuncia due stagioni

Con una buona dose di sopresa per i fan di lunga data della saga videoludica Splinter Cell, basata sullo spionaggio e decisamente popolare nei primi 10 anni gegli anni 2000, la saga con protagonista Sam Fisher diventerà una serie televisiva che andrà in onda prossimamente su Netflix che ha ottenuto il “permesso” di utilizzare il background della serie di videogiochi.

Il ritorno di Sam

Il primo episodio della saga (che conta attualmente 6 videogiochi), uscito nel 2002 conquistò da subito una nutrita serie di fans, anche se l’ultimo realizzato è stato rilasciato nel 2013 con Blacklist, e da allora le voci di un possibile nuovo episodio della saga basata sullo spionaggio si sono susseguite numerose, e l’annuncio della serie televisiva potrà costituirne il rilancio del brand.

Sceneggiatura

A rivelare il tutto è stato Variety che ha rivelato l’indiscrezione che  Derek Kolstad, lo sceneggiatore della trilogia di film John Wick con Keanu Reeves come protagonista, sarebbe già al lavoro per Netflix che avrebbe già ordinato la realizzazione di 16 episodi in due stagioni.