Calciomercato Juventus – Chiesa, la viola ha individuato il sostituto. Parte l’asta?

Calciomercato Juventus – Federico Chiesa può partire: le ultime dichiarazioni del presidente della Fiorentina Rocco Commisso sembrano aprire le porte ad una possibile cessione dell’esterno offensivo. La Juventus si farà trovare pronta, anche se al momento sembra in una posizione di maggiore attesa rispetto alle concorrenti, Milan ed Inter. Ma potrebbe anche dipendere dal fatto che il giocatore sa da tempo dell’interesse del club bianconero.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Calciomercato Juventus – Chiesa, la viola ha individuato il sostituto. Parte l’asta?

Commisso ha fatto capire che Chiesa potrebbe partire alle condizioni della società viola. Queste le sue parole sintetizzate da Sky Sport: “Spero che Federico resti, ma se vuole andare via noi vogliamo guadagnare quanto chiediamo per il suo cartellino”. E la richiesta è intorno ai 70 milioni di Euro. Una cifra importantissima che servirebbe in pratica a rifondare la squadra, a partire dal sostituto di Chiesa che potrebbe essere a quel punto Riccardo Orsolini del Bologna, club al quale verrebbe girata almeno la metà di quanto incassato per Chiesa.

Oltre alla Juventus, sul giocatore ci sono il Milan e l’Inter. Da Firenze al momento la sensazione che trapela è che il club in vantaggio oggi sia il Milan, che offrirebbe al giocatore un progetto tecnico nel quale esaltarsi, ai lati di Ibrahimovic, e un posto da titolare mai in discussione. Difficile credere nell’ipotesi Inter se continuerà con Conte: Chiesa potrebbe far fatica nel 3-5-2 del tecnico nerazzurro e dovrebbe essere impiegato a tutta fascia o da seconda punta: uno scenario che non lo attira. Alla Juventus giocherebbe esterno alto nel 433 di Sarri, con Ronaldo dall’altro lato e Dybala o un’altra punta al centro. E a quel punto la Juventus potrebbe rinunciare a cuore maggiormente leggero a Bernardeschi, ritenuto l’ago della bilancia nella trattativa col Napoli per Milik. La Juventus non attenderà molto, ma la valutazione è davvero alta: servono le dovute valutazioni di bilancio e con il tecnico, e per questo forse si attenderà la fine del percorso in Champions League.