Calciomercato Juventus – Seconda cessione: è un centrocampista

Calciomercato Juventus – Prende già forma la Juventus di Andrea Pirlo: in queste ore la dirigenza ha definito la prima cessione importante della stagione, dopo quella di Pjanic nello scambio con Arthur. Si tratta ancora una volta di un centrocampista, ad evidenziare come il reparto nevralgico del gioco bianconero sarà quello che con ogni probabilità vedrà maggiori cambiamenti. È notizia di poco fa che le visite mediche di Blaise Matuidi col suo nuovo club sono già state pianificate: il francese si trasferirà nell’MLS, il campionato statunitense, nelle fila dell’Inter Miami.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Calciomercato Juventus – Seconda cessione: è un centrocampista

Blaise Matuidi non sarà più un giocatore della Juventus. Che il centrocampista francese non fosse più nei piani tecnici dei bianconeri era ormai abbastanza chiaro, anche perché il profilo del giocatore è di quelli che la dirigenza bianconera proverà a limitare in rosa. Ingaggio molto pesante per un giocatore che è ormai al termine della carriera. Ed infatti Matuidi finirà il suo percorso da giocatore professionista nella Major League Soccer, il massimo campionato calcistico statunitense che continua ad attirare campioni europei desiderosi di una esperienza all’estero ben remunerata.

Poco fa è stata diffusa la notizia che le visite mediche per il trasferimento di Matuidi all’Inter Miami sono fissate per oggi pomeriggio. Il giocatore è già volato a Parigi, dove svolgerà i test fisici e medici necessari prima del perfezionamento del suo trasferimento. Al momento non sono note le cifre dell’operazione e se la Juventus guadagnerà qualcosa dalla cessione del suo cartellino o se risparmierà soltanto, si fa per dire, i 3.5 milioni di Euro rimanenti del contratto che sarebbe scaduto nel 2021. In ogni caso la direzione della Juventus è tracciata: la cessione di un pezzo da 90 come Matuidi annuncia una prima piccola rivoluzione basata sullo svecchiamento della rosa e sul tentativo di usare meno e meglio i soldi destinati al monte ingaggi.