Bicarbonato al posto del lievito: ecco il rimedio della nonna

In cucina molte persone si chiedono cosa usare al posto del lievito di birra se questo manca. Tutti sanno questo ingrediente viene usato come agente lievitante per il pane, o per le torte o altro, in modo che rimanga soffice e leggero, infatti esso opera nella fermentazione della farina liberando anidride carboni inducendo l’impasto a crescere in volume. Tuttavia, se una ricetta richiede il lievito come ingrediente e non lo si ha a portata di mano, si può trovare un sostituto molto facilmente: il bicarbonato.

In alcune ricette il lievito è fondamentale non può essere omesso, ad esempio per alcuni dolci o per alcuni lievitati salati, il lievito serve per farli a farli crescere in cottura, rendendo il prodotto finale bello alto, soffice. Ma può capitare che si decide di mettersi ai fornelli e ci si rende conto di non avere il lievito in casa. Ricordiamo che il lievito che si può utilizzare è sia il lievito di birra che il lievito secco, quello disidratato in bustine per capirci. Se non avete il lievito in casa non rinunciate al vostro dolce, utilizzate il bicarbonato al posto del lievito, il risultato sarà sorprendente, sarà esattamente identico al dolce che otterreste utilizzando il lievito.


Bicarbonato al posto del lievito: ecco il rimedio della nonna

Anche il bicarbonato di sodio è un agente di lievitazione ed è utilizzato per produrre prodotti di panetteria. Esso funziona, però, in modo diverso rispetto al lievito e può non essere sempre indicato come sostituto.

Bicarbonato di sodio

Ma esistono degli espedienti che permettono di utilizzarlo al posto del lievito di birra: ecco come si procede:

• Visto che il bicarbonato di sodio così come è non fa lievitare il pane come fa il lievito, bisogna farlo reagire con qualcosa di acido (un esempio è il succo di limone), per farlo attivare; da questa unione vengono liberate delle bolle di anidride carbonica che permettono al pane di crescere.

• Si può utilizzare questa opzione nelle ricette che hanno una pastella naturalmente acida, che consente al bicarbonato di reagire. Invece se la ricetta richiede unicamente il lievito allora non ha già di per sé l’acido richiesto per far reagire il bicarbonato. Ma a tutto c’è rimedio…

• Infatti questo non significa che non sia possibile utilizzare il bicarbonato di sodio come sostituto: in genere per ovviare al problema si procede con l’aggiunta all’impasto di parti uguali di bicarbonato di sodio e succo di limone, per eguagliare la quantità di lievito richiesto nella ricetta.

• Se non si possiede il succo di limone, ci sono anche modi alternativi: è possibile utilizzare il latticello o anche una miscela di latte e aceto.