Il calciomercato del Napoli, in questa sessione, sta regalando importanti colpi e acquisti in prospettiva futura molto interessanti. Tante situazioni però sono ancora da definire nella rosa attuale con diversi giocatori in procinto di lasciare il club per accasarsi altrove. Sotto questo punta di vista è stata indicativa l’amichevole contro il Pescara dove non sono partiti con la squadra Llorente, Malcuit, Younes e Milik. Tutti in uscita.

Proprio quella legata all’attaccante polacco è la situazione più complessa e da risolvere al più presto. Milik, infatti, adesso vorrebbe restare a Napoli, ma Gattuso e la dirigenza non ci pensano proprio: o se ne va o resta fermo un anno. Come rivelato da Sky Sportra l’attaccante e il club azzurro adesso è muro contro muro.

Il calciatore polacco, dopo la mancata convocazione per l’amichevole contro il Pescara, ha comunicato infuriato al club che resterà a Napoli. Lui non si sente sul mercato anche perché non ha ancora alcun accordo con i club interessati e al momento nessuna delle possibili mete vengono ritenute da lui migliori rispetto al Napoli.

Calciomercato Napoli, Milik vuole restare. Gattuso: “Glielo avevamo detto: se non rinnovi vai via”

Milik, quindi, vorrebbe rimanere e alzare questo muro con la società, che però ha fatto sapere anche attraverso le parole di Gattuso che per lui le possibilità di giocare, il prossimo anno, saranno minime:L’anno scorso siamo stati chiari con lui sia io che la società. Volevamo che rinnovasse il suo contratto con noi, ma non ha voluto. Adesso in rosa abbiamo acquistato due attaccanti, Osimhen e Petagna, quindi bisognerà trovare una soluzione altrimenti non sarà facile.

Per la sua cessione il Napoli continua a chiedere 35 milioni, una cifra che ora diventa molto complicata da versare nelle casse del club azzurro e rischia di far saltare anche altre trattative del mercato di Serie A. Milik, infatti, sarebbe stato l’ideale sostituto di Dzeko alla Roma, ma senza il suo arrivo si bloccherebbe anche l’eventuale partenza del bosniaco alla Juventus, lontanissimo dopo questa presa di posizione del polacco.

 

 

Comments are closed.