Mettere il sale nella pasta prima che bolle: ecco cosa accade

Preparare la pasta sembra semplice, un processo alla portata di tutti. Nonostante ciò, però, sono diverse le persone che commettono un grave errore quando si cimentano con l’alimento base della cucina italiana. Di che errore stiamo parlando? Del fatto di mettere il sale nella pasta prima che bolla.

Come mai è sbagliato? Cosa succede quando lo si fa? Scopriamolo assieme nelle prossime righe.

Sale nell’acqua della pasta: perché non metterlo prima che bolla

Le indicazioni per la preparazione della pasta, alimento base della cucina italiana e della dieta mediterranea, prevedono il fatto di salare l’acqua solo quando ci si accorge che sta cominciando a bollire. Molte persone sono convinte, sbagliando, che metterlo prima aiuti l’acqua a raggiungere prima lo stato di bollore. Come già detto, si tratta di una convinzione sbagliata.

Essenziale è specificare che, nel momento in cui si mette il sale prima che l’acqua vada a bollore, si ha a che fare con un’alterazione della composizione dell’acqua stessa e con un innalzamento del punto di ebollizione (per la precisione, si parla di innalzamento ebullioscopico).

Un altro aspetto da prendere in considerazione riguarda il fatto che, nel momento in cui si mette il sale nell’acqua della pasta prima che bolla, il risultato finale non sarà il massimo del gusto rispetto a quando si sala dopo.

C’è un altro problema non indifferente da considerare. Quale problema? Fondamentale a tal proposito è sottolineare che non è tutto legato alla chimica. No, come credono molti, non dipende neppure da quando bolle l’acqua. Quando si mette il sale nell’acqua della pasta prima che questa bolla, il rischio è quello di rovinare le pentole con cui si cucina.

Come mai? Perché nei casi in cui si mette il sale nell’acqua della pasta prima che questa bolla, il fatto che l’acqua sia ancora fredda provoca la formazione di aloni sul fondo della pentola. Questi ultimi, sono molto difficili da togliere.

Conclusioni

A questo punto, viene da chiedersi come gestire in maniera ottimale la salatura dell’acqua della pasta. Una cosa importante da ricordare riguarda il fatto che il sale deve rimanere nell’acqua sufficientemente a lungo da insaporire la pasta che si sta preparando.

Specifichiamo altresì che, se si ha intenzione di ottimizzare i tempi di cottura della pasta, la cosa giusta da fare è utilizzare il coperchio. Diverse evidenze pratiche hanno dimostrato che utilizzarlo o meno può fare una notevole differenza (parliamo del 20% in più o in meno di tempo).