www.imagephotoagency.it

Parte l’avventura al Milan di Jens Petter Hauge. L’attaccante classe 1999 del Bodoe Glimt, protagonista della sfida contro la squadra rossonera nei preliminari di Europa League è poco fa sbarcato in Italia, a Milano Malpensa, per effettuare le visite mediche e mettere la firma sul suo nuovo contratto con il Milan. Il giocatore è protagonista di un’operazione lampo che potrebbe significare molto per il club rossonero sul mercato.

Hauge al Milan. Il giocatore è in Italia, parte l’iter di visite e firma

L’investimento è infatti minimo: 4 milioni di Euro al Bodo Glimt per un giocatore che un anno fa era tra i protagonisti del Mondiale U20 insieme ai compagni di squadra Haaland e Sorloth. I beninformati riferiscono che il suo nome fosse già noto a tanti osservatori, ma la prestazione in Europa League contro il Milan ha lustrato gli occhi ai suoi avversari e ha convinto la dirigenza rossonera a puntare subito su di lui. Con la positività al Covid19 di Ibrahimovic e la lussazione al gomito di Rebic, potrebbe esserci spazio per lui già nel prossimo futuro. Intanto l’acquisto di Hauge, con la contemporanea cessione di Paquetà al Lione, apre nuovi spiragli di mercato.

Hauge al Milan sistema infatti in modo definitivo il reparto avanzato rossonero, e i soldi incassati dalla cessione a titolo definitivo di Paquetà al Lione potranno essere reinvestiti su un giocatore importante o nella difesa, reparto che ha la priorità di Pioli al momento, oppure a centrocampo dove si continua ad inseguire un rinforzo. I minuti dati a Krunic, però, potrebbero anche significare una soddisfazione di Pioli a centrocampo: a questo punto i soldi servirebbero a mettere un ulteriore puntello in difesa e a completare una squadra che già oggi pare competitiva.

Comments are closed.