www.imagephotoagency.it

Milik attacca il Napoli – Non è un momento facile per Arkadiuz Milik a Napoli. L’attaccante polacco, già dalla fine della scorsa stagione era stato dichiarato sul mercato, ma per il suo trasferimento alla Juventus, prima, e alla Roma, poi, non se n’è fatto niente. L’attaccante è rimasto al Napoli da separato in casa e adesso aspetta l’occasione giusta a gennaio quando avrà nuovamente l’opportunità di cambiare squadra.

Il giocatore ha rilasciato una lunga intervista a Sportowefakty.pl attaccando gli azzurri per il loro comportamento nei suoi confronti: Il Napoli voleva prolungare e mi ha messo di fronte a un bivio: firmare il rinnovo o andarmene. Ho deciso di provare qualcosa di nuovo altrove. Il mio agente stava cercando una nuova soluzione, alcune squadre si sono interessate e abbiamo parlato. Non voglio fare i nomi delle squadre che mi hanno cercato ma la verità è che per alcune proposte io avevo dato il via libera ma le squadre in questione non hanno trovato l’accordo con il Napoli e io sono dovuto restare.

Roma? Ho fatto le visite e sono andate bene. Il club aveva anche fatto un annuncio in merito. Però non voglio dire a quale squadra sono stato più vicino. Anche se confermo che si tratta di una squadra italiana. Io mercenario? Se il mio futuro dipendesse dai soldi, avrei rinnovato già col Napoli perché le condizioni dell’offerta era molto buone. La vita di un atleta è bella ma breve. Ho 26 anni, voglio crescere e diventare un calciatore migliore. Credo che questo sia il momento giusto per tentare una nuova sfida. Non c’è mai stata ostilità da parte mia nei confronti del Napoli. Volevo risolvere tutto professionalmente. Ho grande rispetto per la società dove ho trascorso quattro anni meravigliosi. Rispetto il Napoli e i suoi tifosi.

L’esclusione dalle liste? L’ho saputo dalla stampa. Mi aspettavo questa decisione ma la mancanza di comunicazione da parte del club non è professionale. Credo di non essere stato trattato bene. Ci sono anche altri giocatori che non hanno rinnovato ma per loro tutto è tranquillo. Sono stato il capocannoniere della squadra nelle ultime due stagioni e ho dato sempre il 100%”. 

Comments are closed.