Ricetta scaloppine al marsala: ingredienti, preparazione e consigli

Le scaloppine sono amate da tutti perché facili e veloci da preparare, ma oltre ad essere una valida soluzione salvacena possono diventare anche un prelibato secondo piatto per le occasioni speciali. Oggi noi vi proponiamo la ricetta delle scaloppine al marsala, ma si possono preparare in tantissimi modi diversi, ad esempio al limone, al vino bianco, al latte. Molto semplici e golose, tutti ne andranno matti.

Scaloppine al marsala – Ingredienti

Ingredienti per 4 persone.

  • Lonza di maiale (8 fettine) 400 g
  • Marsala 100 g
  • Brodo vegetale 70 g
  • Burro 50 g
  • Olio extravergine d’oliva 40 g
  • Farina 00 q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Scaloppine al marsala – Preparazione

Per preparare le scaloppine al marsala, per prima cosa sistemate le fettine di carne tra due fogli di carta forno e battetele con un batticarne in modo da schiacciarle e allungarle allo stesso tempo fino a che non risulteranno molto sottili: così facendo la carne risulterà più tenera e meno fibrosa. Infarinate le fettine ed eliminate la farina in eccesso.

Quando tutte le fettine saranno infarinate, potete passare ai fornelli: in una padella capiente fate sciogliere dolcemente il burro insieme all’olio, poi alzate leggermente la fiamma e aggiungete le fettine infarinate.

Dopo un paio di minuti giratele con una pinza da cucina e scottatele per qualche istante anche dall’altro lato, poi alzate la fiamma e sfumate con il marsala. Aggiungete sale e pepe.

A questo punto versate il brodo vegetale (o l’acqua, in alternativa) e continuate a cuocere ancora per qualche minuto oscillando la padella di tanto in tanto per creare una deliziosa emulsione. Quando il fondo di cottura sarà diventato bello cremoso, impiattate e servite le vostre gustose scaloppine al marsala.

Scaloppine al marsala – Consigli utili

Si consiglia di consumare le scaloppine al momento perché la carne tenderà a indurirsi una volta cotta. Se necessario potete conservarle in frigorifero per 1-2 giorni, ricoperte con il loro sughetto. In alternativa alla carne di maiale potete utilizzare quella di vitello o di pollo seguendo la stessa ricetta.