Ricetta sformato di baccalà e patate: ingredienti,p reparazione e consigli

Lo sformato di baccalà e patate è un piatto della nostra cucina casalinga dai sapori rustici e senza tempo. Questa pietanza si compone di appetitosi strati di baccalà alternati a fettine di patate, il tutto arricchito con il pangrattato. Semplice e genuino, questo secondo piatto vi permetterà di portare in tavola il baccalà con un gusto nuovo e accattivante.

Sformato di baccalà e patate – Ingredienti

  • Baccalà dissalato 1,2 kg
  • Patate 450 g
  • Passata di pomodoro 700 g
  • Scorza di limone 1
  • Pangrattato 100 g
  • Timo 6 rametti
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Basilico 6 fogli
  • Zucchero 5 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Pepe rosa q.b.
  • Pepe bianco q.b.
  • Pepe verde q.b.

Sformato di baccalà e patate – Preparazione

Per realizzare lo sformato di baccalà e patate, per prima cosa iniziate a preparare il sugo. In una tegame versate l’olio e l’aglio e soffriggete per qualche minuto. Versate la passata di pomodoro, salate e aggiungete 5 g di zucchero.

Profumate con le foglie di basilico, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti a fiamma bassa. Ora occupatevi del baccala. Eliminate le lische con una pinzetta da cucina, con un coltello ben affilato fate delle fette di un spessore di circa 1 cm, sfilate la pelle e tenete in frigo coperto con pellicola.

Pelate le patate e tagliatele con una mandolina per ottenere delle fettine dello spessore di 1 mm. In una ciotola versate il pangrattato e grattugiate qui la scorza di limone.

Aromatizzate con le foglie di timo e il sale aromatizzato (realizzato miscelando a piacere il sale con il pepe rosa, nero, bianco e verde), quindi mescolate per amalgamare il tutto. Nel frattempo il sugo sarà giunto a cottura, spegnete il fuoco ed eliminate lo spicchio d’aglio.

Ora oliate una pirofila da 30×20 cm. Distribuite sul fondo un primo strato di sugo e adagiate 1/3 delle patate sovrapponendole leggermente.

Insaporite con la miscela di pangrattato e aromi e poi distribuite il baccalà a pezzetti. Coprite con altro sugo e proseguite con altri due strati uguali.

Terminate con uno strato di sugo e di pangrattato. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 60 minuti. Terminata la cottura, sfornate lo sformato di baccalà, lasciatelo leggermente intiepidire e poi servitelo.

Sformato di baccalà e patate – Consigli utili

Lo sformato di baccalà e patate si può conservare in frigo per 1-2 giorni una volta freddo, e scaldare prima di servire. Si può anche congelare da cotto. Potete aromatizzare con del prezzemolo al posto del timo. Il pan grattato serve per far asciugare il baccala che in cottura tende a rilasciare il suo liquido. Per un piatto più sfizioso potete prima friggere il baccala e le patate e comporre sempre allo stesso modo lo sformato.