I carciofi crudi si possono mangiare? Cosa dice la medicina

I carciofi, ortaggi appartenenti alla famiglia delle Asteraceae, sono ricchi di benefici e consumati fin dall’antichità. Quando li si nomina, sono davvero tanti gli interrogativi in merito alla loro assunzione. Tra questi, rientrano le domande di chi si chiede se i carciofi crudi si possono mangiare. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare la risposta a questa domanda.



Benefici dei carciofi

Prima di capire se i carciofi crudi si possono mangiare, vediamo assieme i principali benefici di questi ortaggi. Tra i più importanti rientra il miglioramento dell’attività intestinale dovuta all’apporto di fibre, nutrienti che aiutano anche a ridurre il rischio di cancro al colon.

Le fibre, inoltre, contribuiscono a tenere sotto controllo l’assorbimento del colesterolo alimentare, con ovvi vantaggi per la salute cardiovascolare. Il carciofo, inoltre, è caratterizzato dalla presenza di vitamina C, antossidante e alleata preziosa del sistema immunitario. Rimanendo sempre nell’ambito dei nutrienti alleati contro i radicali liberi, un doveroso cenno deve essere dedicato alla vitamina E o tocoferolo.

Come non citare poi le vitamine del gruppo B, in particolare tiamina, riboflavina e piridossina? La loro assunzione si rivela preziosa per regolarizzare i processi metabolici. Non c’è che dire: i carciofi sono un concentrato straordinario di proprietà importanti per la salute.

Tra questi, rientra anche la presenza di potassio – in 100 grammi di ortaggio possiamo trovare 370 mg di questo minerale – fondamentale per la regolarità pressoria e, di riflesso, per la salute del cuore. Facciamo altresì presente che i carciofi sono caratterizzati dalla presenza di vitamina K, essenziale per la buona coagulazione del sangue.

Per quanto riguarda gli altri motivi per cui i carciofi fanno bene alla salute, un doveroso cenno deve essere dedicato alla presenza di folati, la cui assunzione è particolarmente consigliata in gravidanza e quando si cerca un bambino con lo scopo di abbassare il rischio di problematiche a carico del tubo neurale. Concludiamo con un cenno alla cinarina, composto fondamentale per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo buono.

Mangiare i carciofi crudi fa bene?

I carciofi crudi si possono mangiare e, dati scientifici alla mano, apportano maggiori benefici alla salute rispetto a quelli cotti. I motivi sono diversi. Innanzitutto, i carciofi crudi sono molto più digeribili. In secondo luogo, consumandoli crudi si evita di depauperarli degli importantissimi nutrienti che caratterizzano il loro profilo nutrizionale.

Attenzione: questo non vuol dire che i carciofi cotti non facciano bene. Di certo c’è, rispetto a quelli crudi, apportano meno benefici alla salute.