Dramma a Trapani, madre minorenne lancia il proprio neonato dalla finestra

Triste episodio accaduto nella periferia di Trapani, in Sicilia dove nei pressi di un condominio situato a via Francesco De Stefano è stato ritrovato il corpo di un neonato senza vita, collocato in un sacchetto di plastica, da subito è apparso evidente che il piccolo aveva il cranio fracassato, segno di un forte impatto ricevuto.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Cronaca

Molto probabilmente è stata la madre a lanciarlo direttamente dalla finestra, una giovane di 17 anni che è stata in seguito ascoltata dalle forze dell’ordine: la giovane avrebbe compiuto il folle gesto per paura di ripercussioni da parte della sua famiglia, che nel frattempo non si sarebbero accorti della gravidanza. La ragazza è stata in seguito portata al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Sant’Antonio abate di Trapani, e sull’episodio indaga la Squadra Mobile di Trapani, affiancata negli accertamenti dai colleghi della Scientifica.
Il corpo del neonato, che aveva ancora il cordone ombelicale attaccato è stato ritrovato in tarda mattinata da un abitante di un complesso residenziale. Il corpo è stato ritrovato in prossimità di una delle finestre dell’appartamento al quinto piano in cui abitava la diciassettenne.