Francesco Facchinetti in lutto per Stefano D’Orazio: “Ciao zio, ti ho voluto bene”

Francesco Facchinetti si mostra in lutto dopo la spiacevole notizia della morte di Stefano D’Orazio, batterista indiscusso dei Pooh. Il figlio d’arte di Roby Facchinetti ha così dato l’addio straziante a una persona che, è stata per lui come un vero e proprio zio.

Così, insieme ad altri tantissimi personaggi della televisione e della musica, Francesco lancia il suo addio sofferente nei confronti di Stefano, ricordandolo come un uomo gentile ma soprattutto pronto ad aiutare il prossimo. Quali sono state le parole di Francesco Facchinetti?

Francesco Facchinetti in lutto per Stefano D’Orazio

Il produttore discografico fin da piccolo ha vissuto la grandissima carriera dei Pooh, essendo figlio di Roby Facchinetti e vedendo Stefano D’Orazio come un vero e proprio zio. Durante la giornata di ieri, il batterista del gruppo è morto all’età di 72 anni all’ospedale Gemelli di Roma.
Le sue condizioni di salute già difficili a causa di una malattia hanno trovato peggioramenti da quanto Stefano aveva contratto il Covid-19.

Francesco Facchinetti in lutto per Stefano
Stefano D’Orazio – giornal.it

Un addio struggente e difficile per le tantissime persone che gli volevano bene e per i fan che, non hanno mai smesso di seguirlo in questi suoi lunghi anni di carriera. Insieme ai tantissimi messaggi di dispiacere e di salute da parte di personaggi famosi, è arrivato anche quello di Francesco Facchinetti che, ha vissuto D’Orazio come fosse un vero e proprio zio. Quali son ostate le sue affermazioni?

Un addio pieno di dolore per Stefano D’Orazio

Francesco Facchinetti si mostra in lutto per la perdita di un grandissimo amico e lancia un forte messaggio all’interno del suo profilo Instagram per ricordare Stefano D’Orazio. Parole che in tanti si aspettavano e in cui hanno ritrovato dispiacere ma anche affetto sincero.

Francesco Facchinetti in lutto per Stefano D’Orazio: “Ciao zio, ti ho voluto bene”
Stefano D’Orazio – giornal.it

Il produttore ha così affermato: “Ciao zio SDO, in questo giorno di grande sofferenza per tutti noi io ti voglio ricordare così: alla tua batteria. Quella batteria infinita, grandissima, che è diventata il tuo simbolo: la batteria di Stefano D’Orazio! Grazie della tua gentilezza, del tuo animo nobile e grazie per essere stato sempre vicino a mio papà. Salutami Valerio, i miei nonni e lo zio Tato. Ti ho voluto bene e tu ne hai voluto a me…buon viaggio nei tuoi Giorni Infiniti!”