Da dove proviene la bresaola? La risposta lascia sempre senza parole

La bresaola è un salume molto apprezzato e caratterizzato da benefici a dir poco interessanti. In virtù di essi, viene spesso consigliata nell’ambito di diete dimagranti. Sono tante le domande che ruotano attorno a questo prodotto, tra le eccellenze che rendono famosa la nostra Italia nel mondo.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

C’è chi, per esempio, si chiede da dove proviene la bresaola. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare la risposta all’interrogativo.

I benefici della bresaola

Prima di rispondere alla domanda “Da dove proviene la bresaola?”, vediamo assieme quali sono i principali benefici di questo salume. Quando si parla delle proprietà della bresaola, è il caso di ricordare innanzitutto che si tratta di un salume povero di grassi ed estremamente digeribile.

Ricca di proteine di qualità – il che è un vantaggio per quanto riguarda il mantenimento della massa magra e ai fini del controllo dell’appetito – la bresaola è altresì fonte di vitamine del gruppo B, nutrienti che aiutano a mantenere efficiente il metabolismo.

Quando si parla dei motivi per cui mangiarla fa bene alla salute, un doveroso cenno deve essere dedicato ai nutrienti antiossidanti come la vitamina E, detta anche tocoferolo, e il selenio.

Non c’è che dire: mangiare bresaola fa benissimo alla salute! Proseguendo con l’elenco delle sue proprietà, è opportuno citare la presenza di ferro, minerale che sovrintende alla sintesi dei globuli rossi, e quella di potassio, fondamentale per tenere sotto controllo la regolarità pressoria e, di riflesso, amico della salute del cuore.

Attenzione, però: accanto a questi benefici, è il caso di citare alcuni aspetti potenzialmente negativi. Stiamo parlando della ricchezza in sale e in colesterolo. Nel primo caso, si tratta di una peculiarità che può rivelarsi rischiosa per chi tende a soffrire di pressione alta o di ritenzione idrica. Per quanto riguarda il colesterolo, bisogna porre attenzione e considerando un apporto massimo non superiore ai 300 mg al giorno.

Di che carne è la bresaola?

Quando ci si chiede da dove proviene la bresaola, si tende a credere che la principale materia prima di questo salume sia la carne di bovini italiani. Bene, non è così. La bresaola può essere prodotta anche a partire dalla carne di zebù.

Molto importante è ricordare che non si tratta di una truffa. Il disciplinare IGP – acronimo per Indicazione Geografica Tipica – lo consente. Quello che conta è che il cuore della produzione e il processo di stagionatura avvengano in Italia.