La nuova truffa che viaggia con un SMS

Le truffe ora arrivano anche tramite SMS che fingono di essere inviati da banche o corrieri, con lo scopo di sottrarre denaro, dati password o spiare il cellulare delle vittime. UFFICIO POSTALE: Il tuo pacco AB 23312**A è pronto, paga le spese di spedizione (1,10 euro) per la consegna il 27/11/2020. Troverai maggiori informazioni qui.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Questo messaggio di testo è uno dei tanti, che ultimamente sta girando tra i cellulari di tanti utenti. Quanti di voi aspettano un pacco in questo periodo di offerte online? Tanti utenti ignari, in buona fede premono nel link presente nel messaggio.

Così facendo attivano un meccanismo di truffa il cui obiettivo non è tanto quello di rubare la somma di denaro indicata, ma quello di impossessarsi dei dati personali e portare avanti una frode maggiore con gli account presenti nel telefono.

Il meccanismo descritto è chiamato smishing, una tecnica con cui i criminali del millennio attaccano in modo massivo una quantità enorme di utenti inviando loro un SMS in cui fingono di essere un mittente reale.

Al momento la percentuale delle persone che sono cadute in questa truffa non è nota, ma l’ascesa di questo business illegale è chiara. Perché una truffa tramite SMS

Poiché sono solitamente utilizzati per comunicazioni personali, e per invio di notifiche dalle Banche, compagnie aeree o società di spedizioni, rientrato tra quei tipi di comunicazioni sicure. Per questo motivo i criminali informatici utilizzano il messaggio SMS come vettore per le truffe. Ma la ragione fondamentale è la diminuzione di prezzo del singolo SMS che ha reso accessibile l’investimento ai criminali. Nell’ultimo anno la sua frequenza è aumentata raggiungendo praticamente qualsiasi tipologia di utente esponendolo a rischi elevati.

Come proteggersi truffa SMS

Cosa osservare per non cadere nella truffa

La prima cosa che consigliamo di fare è fermarsi un attimo e guardare il numero di telefono del mittente. Sebbene è vero che può essere modificato, il più delle volte il messaggio SMS viene inviato da gateway esteri e quindi con prefisso diverso da quello che siamo abituati a vedere. La seconda cosa importante è ancora una volta non soffermarsi e non fare clic sul collegamento a un indirizzo web. Chiediti: sono un cliente di questo servizio? Sto aspettando un pacco? Questa è la mia Banca? La mia Banca prima di oggi mi ha mai avvisato in questo modo?

Come proteggersi

A differenza dei meccanismi antispam, delle posta elettronica, i sistemi di truffa che utilizzano il telefono sono più sconosciuti e quindi meno sviluppati. Esistono comunque delle best practice come i consigli che abbiamo fornito poc’anzi, o anche dei test da fare per capire se siamo stati infettati e quindi abbiamo il telefono sotto controllo.

Consulente SEO internazionale e Project Manager, appassionato formatore e specializzato in tecnologie digitali