Atalanta, ad Ilicic il premio Gasco. Il giocatore: “Ho sentito il Covid sulla mia pelle”

Josip Ilicic dell’Atalanta è stato premiato nelle scorse ore col premio GASCO, una sezione del premio Dardanello, attribuito al giocatore dell’Atalanta come “Vero baluardo di speranza nella triste primavera della terra bergamasca, colpita più di altre zone italiane dalla pandemia”. L’assegnazione riporta alla memoria gli scorsi mesi, nei quali Ilicic è stato particolarmente colpito dalla tragedia, al punto da preferire il ritorno in patria e la sospensione delle attività agonistiche con l’Atalanta, che lo ha aspettato fino a ritrovarlo poche domeniche fa.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Atalanta, ad Ilicic il premio Gasco. Il giocatore: “Ho sentito il Covid sulla mia pelle”

Le parole di ringraziamento di Ilicic per il premio stanno facendo il giro del web e delle testate giornalistiche. Un’estensione, la sua dedica, alla squadra e alla città che hanno sofferto giorni durissimi nella scorsa primavera. La redazione di Giornal le propone qui ai propri lettori grazie alla nota ANSA diffusa oggi pomeriggio.

“Questo è un premio non solo mio ma di tutta la squadra e Bergamo: abbiamo passato momenti molto difficili. Vi ringrazio di cuore per il premio, è molto significativo non solo per me ma per tutti quelli che stanno soffrendo, lo voglio dedicare a loro. Per me dedicare un premio come questo è molto importante. Non è giusto vivere così, in questa situazione, soprattutto per la gente che lavora ventiquattro ore su ventiquattro. Spero veramente di cuore che tutto questo passi e che si possa ricominciare a vivere, ho sentito il Covid anche sulla mia pelle”.