Stefano Bettarini squalifica drastica
Stefano Bettarini - giornal.it

Il percorso all’interno del Grande Fratello Vip di Stefano Bettarini è durato davvero poco infatti, nell’ultima puntata ecco che è arrivata una squalifica drastica per il nuovo gieffino. Il regolamento del programma è molto dettagliato nel riguardo delle cose che sono vietate e che quindi, prevedono una punizione o addirittura una conseguenza più determinante.

Nell’arco di questi tre giorni dalla sua entrata dalla porta rossa, Bettarini si è fatto riconoscere. Ha dimostrato una capacità di approcciarsi e scherzare con gli altri, salvo la discussione con Dayane con cui ha avuto una sorta di frequentazione tempo fa. Ma ha commesso un grande errore che l’ha portato a dover abbandonare immediatamente la Casa.

Stefano Bettarini squalifica drastica

L’ex calciatore aveva già partecipato al Grande Fratello e quindi conosce davvero bene il regolamento e lo ha firmato nuovamente per entrare questo venerdì. Ma in uno di questi giorni ha commesso un grave errore che ha ripagato, giustamente, con la sua uscita dal gioco. Infatti, nel mentre di una chiacchierata ha bestemmiato, cosa vietata, ma soprattutto irrispettosa nei confronti delle persone che confessano la propria religione.

Stefano Bettarini squalifica drastica
Stefano Bettarini – giornal.it

Non è il primo caso in questa edizione, ricordiamo anche quando Alfonso Signorini ha dovuto squalificare Denis Dosio per il medesimo motivo. Nella puntata di ieri, infatti il conduttore non è potuto passare sopra una dinamica del genere. A questo proposito ha informato il gieffino della scelta che il Grande Fratello ha preso. Così ha deciso di collegarsi con la Casa e ha affermato queste parole:” Stefano, le tue parole hanno violato le regole e lo spirito stesso di Grande Fratello: in casi come questi, la decisione è inevitabile. Stefano sei ufficialmente squalificato dal gioco. Prima di uscire gli è stata data la possibilità di salutare tutti e poi di raggiungerlo in studio per poter parlare di quanto accaduto.

Comments are closed.