Milano, un 48enne allestiva falsi casting per abusare di ragazze: arrestato

La polizia di Milano ha deciso per la custodia cautelare in carcere nei confronti di un 48enne italiano con precedenti di truffa, appropriazione indebita, documenti falsi e violenze sessuali.
L’uomo organizzava dei finti casting per assoldare delle giovani ragazze come aspiranti attrici in fantomatici film, per poi abusare di loro: l’indagine è partita da una delle vittime, poco più che maggiorenne, con l’accusa che è stata confermata da altre ragazze.



Indagine

E’ stata proprio la ragazza a far partire le indagini, avviate lo scorso luglio, dopo essere stata chiamata per un film intitolato “la forza dell’amore”, casting alla quale aveva partecipato attraverso un sito web che faceva capo all’agenzia “Trend Communications”, e proprio nella sede di quest’agenzia avvenivano gli abusi.
Con il tempo sono state rintracciate anche le altre vittime, ossia le già sopracitate ragazze, tutte comprese tra i 23 e i 29 anni.
L’uomo utilizzava lo stesso modus operandi, seppur in maniera sensibilmente differente, anche negli scorsi mesi, settembre 2019 e il luglio 2020, dove l’uomo recitava la parte del regista; la passata indagine, effettuata lo scorso agosto aveva visto una prima condanna da parte dell’uomo per un totale di otto abusi.