Cacao a colazione: come mangiarlo per dimagrire

Il cacao è uno degli ingredienti più amati e consumati al mondo, sua da adulti che da bambini. Tuttavia, crescendo, spesso si cerca di non mangiare più cacao perchè considerato ipercalorico. Però vi siete mai chiesti se sia realmente così?

In questo articolo cercheremo di rispondere a questa e ad altre curiosità riguardo al cacao.

Verità o falso mito?

Il cacao, in realtà, specie quello amaro non è così calorico come siamo portati a credere. Anzi, a volte viene addirittura consigliato nelle diete ipocaloriche perchè accelera il metabolismo e stimola la produzione di serotonina, il rinomato ormone della felicità. Questo ha indubbiamente dei vantaggi per il nostro organismo.

Benefici del cacao amaro

Il cacao amaro è un ingrediente naturale ricco di sali mineralivitamine e carboidrati. Contiene numerose sostanze antiossidanti i quali contrastano l’azione dei radicali liberi, veri responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Tra i sali minerali presenti nel cacao, vi sono: il magnesio, il potassio, il calcio, il fosforo, lo zinco, il rame, il manganese, il selenio e lo iodio. Le vitamine maggiormente presenti, invece, sono le vitamine del gruppo B e la vitamina K. Il cacao amaro previene e contrasta il colesterolo cattivo (quello LDL).

Come abbiamo detto, il cacao (sia amaro che addizionato con lo zucchero) determina un aumento di serotonina, ormone che contrasta i sintomi di ansia e depressione.
Nonostante sia un alimento carico di carboidrati e dall’alto valore energetico, per ingrassare è necessario mangiarne quantità davvero alte. Infatti, per beneficiare delle proprietà del cacao sono sufficienti 20-30 grammi e le calorie apportate per questa discreta dose sono irrisorie.

Chi deve moderare l’utilizzo di cacao?

In genere il cacao non ha particolari controindicazioni, a meno che non si è allergici o intolleranti. Per questo motivo, è sconsigliato un suo utilizzo nei bambini al di sotto dei tre anni. Inoltre il consumo di cacao è da evitare per quei soggetti che soffrono di ipertensionenervosismo dato che il cacao potrebbe essere eccitante, proprio come la caffeina.

Cacao a colazione: fa dimagrire?

La colazione è il pasto della giornata più importante. Un po’ di cioccolato al mattino potrebbe essere un buon motivo per alzarsi dal letto più felici. Il cioccolato oltre ad essere mangiato a barretta, si presta alla preparazione di molte ricette.

Per trarre più benefici possibili dal cioccolato si consiglia di mangiarlo a colazione. Secondo una ricerca effettuata alcuni anni fa, è emerso che mangiare il cioccolato a colazione aiuta a velocizzare il metabolismo e riattiva più velocemente le funzioni cerebrali, oltre a fornire tanta energia, utile per affrontare la giornata.

Alcune buone ragioni per consumare cacao amaro al mattino

  1. Mangiare cacao amaro (o cioccolato fondente) a colazione, quindi a digiuno, è un ottimo moto per accelerare il metabolismo e bruciare grassi. Inoltre, è un buon modo per caricare le energie, essendo il cacao amaro molto energetico.
  2. Il cacao amaro stimola le funzioni cognitive.
  3. Il cacao amaro migliora decisamente l’umore grazie alla produzione dell’ormone serotonina.