Dal primo gennaio 2021 una legge cancella la radio FM dagli smartphone.

A partire dal 2021a seguito dell’ entrate in vigore della legge numero 275/2017 le radio non saranno più installate sui dispositivi.

Questa legge recita che: “al fine di favorire l’innovazione tecnologica, a decorrere dal primo giugno 2019 che apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti dalle aziende produttrici e distributori di apparecchiature elettroniche al dettaglio sul territorio nazionale, devono integrare almeno un’interfaccia che possa permettere di ascoltare radio digitale DAB e DAB +, decorrere dal primo gennaio 2021 di apparecchiate le ricezione della radiodiffusione devono garantire almeno una di queste due interfacce che consente agli utenti di ricevere i servizi della radio digitale. 

Quindi per favorire questa nuova tecnologia si elimina completamente una funzione presente dall’alba dei tempi su moltissimi apparecchi, con un danno a scapito di tantissimi utenti.

Attualmente nessun produttore indica un modulo per l’acquisizione della radio digitale, allo stesso tempo i principali produttori di chip per Android non producono i chip di questo tipo il risultato è che entro il primo gennaio 2021 dovranno disabilitare la radio FM per non incorrere in sanzioni.

La qualità la radio digitale non è molto differente da quella dello streaming tramite le app dedicato delle radio stesse, che ormai da molto tempo sono presenti su tutti gli Store. da questa misura è esente e Paul che non ha mai integrato la radio FM sugli iPhone.

Ovviamente c’è da fare un ultima precisazione in quanto le radio digitali avranno bisogno di una connessione dati per funzionare poiché funzionano solo con lo streaming, un ulteriore danno agli utenti che possedevano dispositivi senza nessuna connessione dati ed ascoltavano ogni giorno la propria radio preferita.

 

Comments are closed.