Cosa succede a mangiare cannella tutti i giorni? La risposta sorprendente

La cannella è una delle spezie più buone in assoluto. Quando la si nomina, è necessario ricordare anche diversi e importantissimi benefici per la salute. Cosa succede a chi mangia cannella tutti i giorni? Se ti stai facendo questa domanda, nelle possime righe di questo articolo puoi trovare la risposta.

Cannella: i benefici

Sono diversi i motivi per cui la cannella fa bene. Quando li si nomina, bisogna ricordare innanzitutto la presenza di diversi minerali preziosi per la salute. Tra questi spicca il calcio, fondamentale per il benessere delle ossa, ma anche il ferro, essenziale per la sintesi dell’emoglobina.

Proseguendo con i motivi per cui la cannella fa bene alla salute, è doveroso citare anche la presenza di potassio, alleato prezioso della regolarità pressoria e, di riflesso, della salute del cuore.

Apriamo ora il capitolo delle vitamine, di cui la cannella è ricchissima. Tra queste possiamo trovare la vitamina C o acido ascorbico, nota per la sua capacità di contrastare i radicali liberi e di mantenere l’efficienza del sistema immunitario.

La cannella, inoltre, è ricca di vitamine del gruppo B. Tra queste è possibile citare la vitamina B6, la vitamina B9 o acido folico particolarmente consigliata in gravidanza, e la vitamina B12. In questo caso, si chiama in causa dei nutrienti fondamentali per mantenere l’efficienza del metabolismo.

Ricca di vitamina E o tocoferolo ma anche di vitamina K, fondamentale per la buona coagulazione del sangue, la cannella è contraddistinta pure dalla presenza di vitamina A, fondamentale per la salute della pelle.

Non c’è che dire: quando si parla di questa spezia, si inquadra un vero toccasana per la salute. Per rendersene conto, basta rammentare che è utile al sistema digestivo e in grado di tenere sotto controllo manifestazioni come la flatulenza.

Capace di ridurre la fame – le fibre presenti, infatti, favoriscono lo svuotamento lento dello stomaco – la cannella è un toccasana anche per quanto riguarda la riduzione del colesterolo, con ovvi vantaggi per la salute del cuore.

La spezia a cui stiamo dedicando questo articolo è anche in grado di regolare il ciclo mestruale e di combattere le infezioni. Quando la si nomina, è bene ricordare anche alcune controindicazioni. Tra queste è possibile citare l’assunzione di antinfiammatori non steroidei (FANS). La cannella, infatti, può interferire con la loro efficacia, motivo per cui prima di introdurla nella dieta è il caso di contattare il proprio medico curante.