Attenzione: questa abitudine è pericolosa per la salute!

Sono tantissime le abitudini pericolose per la salute che abbiamo e sì, spesso non ci rendiamo conto dei danni che possono procurare. Nelle prossime righe di questo articolo, abbiamo deciso di approfondirne una in particolare. Seguici quindi per scoprire tutti i dettagli in merito.

Mangiare dolci prima di andare a dormire, un’abitudine a cui dire subito addio

Mangiare bene non significa certo seguire un regime eccessivamente restrittivo. Come ben si sa, i cosiddetti comfort food sono fondamentali per adottare un approccio equilibrato al cibo. Ciò significa che, se si ha voglia di mangiare un dolcetto ogni tanto, nessuno vieta di farlo (a meno che non sussistano controindicazioni particolari, come per esempio il diabete).

Attenzione, però: i dolci andrebbero mangiati in determinati momenti della giornata, evitando, per esempio, le ore prima di coricarsi. Sì, hai capito benissimo: se hai l’abitudine di concludere la cena con una dolce leccornia, dovresti smettere subito.

Come mai? Gli esperti sono molto chiari in merito e ricordano che, così facendo, il rischio è quello di appesantire eccessivamente lo stomaco, rendendo il processo digestivo più difficile rispetto alla situazione che si concretizzerebbe consumando i dolci durante le ore del giorno.

Non dimentichiamo inoltre che, durante le ore notturne, per il corpo è decisamente più difficile smaltire le calorie in eccesso. Si potrebbe andare avanti ancora molto a spiegare i motivi per cui mangiare dolci la sera è un’abitudine non sana. Farlo significa, per esempio, ricordare che, assumendo troppi alimenti ricchi di zuccheri prima di coricarsi, il rischio è quello di andare incontro a forti difficoltà nell’addormentarsi (situazione che, a lungo andare, si ripercuote sulla salute generale, provocando un aumento dei livelli di cortisolo e, di riflesso, un incremento delle quantità di grasso addominale).

Se, in linea di massima, i dolci alla fine dell’ultimo pasto della giornata andrebbero evitati, ne esistono alcuni che sono decisamente più pericolosi degli altri. Quali sono? Quelli caratterizzati dalla presenza, nell’elenco degli ingredienti, di creme spalmabili e cioccolata. Quelli appena elencati sono solo due tra i numerosi esempi di dolci che mettono a forte rischio i livelli dell’indice glicemico, esponendolo a una forte probabilità di incremento.

Questo si traduce, nel corso delle ore, in un aumento della fame, sensazione che viene soddisfatta con il consumo di cibi ricchi di zuccheri, il che comporta, a lungo andare, effetti tutto tranne che positivi sul peso corporeo.