Dieci cose che non sapevi sulla mozzarella: ecco quali sono!

La mozzarella in Italia e nel mondo è un prodotto molto amato e associato sempre all’idea della pizza perchè della pizza è l’ingrediente protagonista. La mozzarella è molto famosa anche all’estero e la sua origine tutta italiana è ben visibile dal nome che è rimasto invariato nel senso che non è stato tradotto nelle altre lingue ma è rimasto in italiano, così come il termine “pizza” del resto.

In Italia la mozzarella, seppur apprezzatissima, è spesso al centro di discussioni che mettono in contrapposizione quella vaccina a quella di bufala ritenendo quest’ultima di gran lunga superiore.

In questo articolo non ci addentreremo all’interno della questione sulla mozzarella vaccina e quella di bufala, ma cercheremo di scoprire 10 curiosità riguardo la mozzarella in generale.

Scopriamole insieme!

  1. Perchè la mozzarella si chiama così?

Il suo nome deriva dal metodo utilizzato per produrla. Infatti la pasta filata ottenuta dalla cagliata viene chiamata “mozzata” dai produttori che poi la modellano nelle varie forme, dalle più grandi come la Fiorita da 250 gr a formati via via più piccoli come bocconcini e ciliegine.
  1. La mozzarella è protetta a livello europeo

L’Unione Europea ha conferito alla mozzarella il marchio Stg (Specialità tradizionale garantita): è uno dei 7 prodotti caseari europei ad avere ottenuto il riconoscimento, ed è l’unico prodotto italiano, insieme alla pizza napoletana ad avere ottenuto questo marchio  al momento.

  1. Perchè la mozzarella viene chiamata fiordilatte? 

Le mozzarelle ottenute con il solo latte di vacca si chiamavano fino a poco tempo fa: “Fior di Latte. L’espressione “Fior” stava a significare la materia di eccellenza. Questa denominazione è rimasta di uso comune tanto che la ritroviamo ancoranti menù di diverse pizzerie.

  1. La mozzarella è ipocalorica?

Partendo dalla considerazione che i formaggi freschi, essendo più ricchi di acqua, sono ipocalorici mentre quelli stagionati sono ricchi di grassi, possiamo affermare che la mozzarella rappresenta una via di mezzo per cui non è esageratamente grassa ma non può nemmeno considerarsi ipocalorica.

  1. La mozzarella si può congelare?

E’ sconsigliato congelarla perchè lo shock termico incide in modo negativo sulle caratteristiche organolettiche del prodotto.

  1. Quanto latte è contenuto nella mozzarella?

Per ottenere 1 kg di mozzarella vaccina occorrono circa 8 litri di latte mentre per quella bufalina ne bastano all’incirca 4 litri.

  1. E’ il prodotto caseario italiano più diffuso al mondo

La mozzarella ha tantissimi fans in tutto il mondo e paradossalmente i consumatori più assidui non sono gli italiani (i quali si trovano al terzo posto della classifica mondiale), ma gli americani. Gli Stati Uniti sono il Paese dove si consuma più mozzarella al mondo, seguiti dal Brasile.

  1. E’ il prodotto caseario più consumato dagli italiani

Il 95% degli italiani consuma una mozzarella almeno una volta al mese, in genere di latte vaccino.

  1. Brevi cenni storici

La mozzarella viene chiamata per la prima volta con questo nome nel 1570, in un manuale da cucina del cuoco della corte papale Bartolomeo Scappi. Di “mozza” invece, si parla ancora prima, in un trattato del Rucellai nel 1481.

  1. La mozzarella non può essere venduta sfusa

La legge italiana lo vieta chiaramente. Solo gli spacci possono venderla sfusa, tutti gli altri devono confezionarla all’origine, per garantirne la qualità e la provenienza.