Nino Manfredi, la lite con la figlia bulgara

Nino Manfredi, negli ultimi anni della sua vita, è stato coinvolto in una lite tra la sua famiglia – la moglie Erminia e i figli nati dal loro matrimonio Luca e Roberta – e Tonina, nata a metà degli anni ’80 dalla relazione tra il grande attore romano e la traduttrice Svetlana Bogdanova.

Nino Manfredi, la richiesta della ex bulgara

La lite tra la figlia bulgara di Nino Manfredi e i primi due eredi dell’attore è iniziata nel 2003, quando la madre di Tonina, di professione traduttrice, ha chiesto per l’attore, allora costretto in un letto d’ospedale per via dell’ictus che li ha poi ucciso, la nomina di un tutore.

Lo scopo? Amministrare i beni del cineasta romano e autorizzare il rilascio del passaporto italiano.

Tonina è stata riconosciuta ufficialmente come figlia di Nino Manfredi nel 2002. Ai tempi della richiesta di un tutore per il padre, Luca Manfredi definì la cosa assurda e affermò di non aver intenzione di dire nulla in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *