Non gettare gli scarti dell’Ananas: ecco come usarli

Quanti di voi, tagliando un’ananas hanno buttato la buccia o addirittura il ciuffo verde in cima? Scopriamo adesso il motivo per cui non dovremmo buttare nessun scarto d’Ananas e scopriremo adesso come riutilizzarli.

Tutti gli oggetti di comune scarto, con un po’ di ingegno e conoscenze possono essere riutilizzate, ecco alcune idee intelligenti per recuperare lo scarto della buccia dell’ananas e del ciuffo in cima ad essa.

Ecco alcune idee:

Tè di buccia d’ananas

Lavate bene la buccia d’ananas che avete scartato e il ciuffo in cima. Dopo aver lavato tutto accuratamente riempite una pentola d’acqua, portatela ad ebollizione, spegnete il fuoco e inserite la buccia con il ciuffo. Lasciate a riposare per 20 minuti, con il coperchio. Zuccherate abbondantemente dopodichè, una volta freddato, potrete gusta un tè di ananas decisamente fantastico. Potrete ingerire le benefiche proprietà della bromelina.

Deodorante per ambienti

Un altro modo per usare gli scarti dell’ananas è trasformarli in un profumatissimo deodorante per ambiente. Il suo particolare profumo esotico, riempirà tutta la vostra casa. Per fare ciò riducete in strisce la scorza, chiudetela in unn sacchettino di plastica trasparente ed esponete il tutto al sole. In qualche settimana avrete dei perfetti profuma-biancheria o profuma-ambiente al profumo d’ananas. Per velocizzare l’essiccamento oppure se è inverno, potete mettere le striscioline di buccia d’ananas sul termosifone caldo di casa per qualche giorno. L’effetto sarà lo stesso.

Un po’ di pedicure

Un altro modo per riutilizzare la buccia d’ananas, ma questa volta quella interna attaccata alla polpa, è trasformarla in uno strumento per la vostra pedicure. Può essere infatti impiegata come scrub per i piedi. Gli amanti delle creme fai da te possono testimoniare la grande efficacia della scorza d’ananas. Per fare ciò dovrete prima di tutto tritare la buccia in un mixer. Con la crema che si formerà, stendetela nelle parti da trattare e massaggiate. Non vene pentirete assolutamente.

Abbiamo scoperto alcuni dei modi per riutilizzare e non sprecare nessuna parte avanzata dell’ananas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *