Ricetta branzino alla livornese. ingredienti, preparazione e consigli

Ricetta branzino alla livornese – Questa mattina vedremo insieme come preparare questo secondo piatto utilizzando, oltre al branzino, tutti ingredienti molto semplici, che tutti abbiamo in casa. Il branzino, apporta molti nutrienti necessari al nostro organismo, inoltre, è anche molto versatile, può essere preparato in tanti modi differenti.

Branzino alla livornese – INGREDIENTI

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 branzini da 200g l’uno
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 2 spicchi di aglio
  • Mezza cipolla
  • 1 carota
  • Basilico
  • 250g di pomodori
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • 1 peperoncino
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe

Branzino alla livornese – PREPARAZIONE

Come prima cosa bisogna pulire il branzino, sventrarli e squamarli, se avete un pescivendolo di fiducia, potreste anche chiedergli di eseguire queste operazioni, specialmente se è la prima volta che pulite il pesce.

Una volta pulito e lavato, adagiate il branzino in una teglia con dell’olio, un trito finissimo di aglio, cipolla, carota e basilico.

Rigirateli delicatamente e aggiungete il sale e il pepe e coprite con i pomodori tagliati.

Cospargete i filetti di branzino con il peperoncino se volete utilizzarlo e un pò di pangrattato.

Così, senza mescolare, adagiate la teglia in forno già caldo e lasciate cuocere a 200° per circa 20 minuti.

A cottura ultimata, impiattate il branzino e aggiungete in superficie un cucchiaio del sughetto di cottura, cospargete con il prezzemolo tritato e servite ancora caldo.

Branzino alla livornese – CONSIGLI

Noi oggi abbiamo utilizzato il branzino, ma in realtà questa ricetta verrà benissimo con qualsiasi tipologia di pesce, quindi scegliete voi quale utilizzare. Abbiamo già detto che il peperoncino non è obbligatorio, se non vi piace non utilizzatelo.

Un altro consiglio che possiamo darvi, e quello di servire questo pesce con delle verdure, e un crostino di pane, in modo che con il sughetto del pesce diventi molto gustoso. Il sughetto potreste anche utilizzarlo per condire della pasta, così avrete un unico sugo per il primo piatto e il secondo piatto, risparmierete molto tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *