Criptovalute pronte a sbarcare in Africa?

Le criptovalute potrebbe molto presto diventare effettive anche in altri stati, dopo El Salvador che ha di fatto fatto da “apripista” adottando ufficialmente Bitcoin, in contrapposizione con la linea delle superpotenze che hanno da tempo dichiarato “battaglia” alla principale criptovaluta esistente nonchè la prima in assoluto ad essere sviluppata.

Africa nel mondo delle criptovalute

La Tanzania, collocato nella zona sud-orientale infatti sembra la nazione del continente più vicina ad adottare le criptovalute: a dichiararlo è stato il presidente stesso, Samia Suluhu Hassan che ha dato indicazioni alla propria Banca centrale per convertire parzialmente l’economia così da rendere le crypto, anche se non è ancora chiaro come queste saranno approcciate dalla popolazione locale: esattamente come El Salvador anche la Tanzania è un paese dove l’influenza bancaria non è così marcata (la stragrande maggioranza della popolazione non ha un conto corrente) ma Internet negli ultimi anni ha trovato grande diffusione, sopratutto grazie all’ausilio degli smartphone. Decisioni di questo tipo fanno sicuramente discutere ma che contribuiscono indubbiamente a far parlare delle criptovalute.

Bitcoin in risalita

Probabilmente sarà Bitcoin la prima crypto che la Tanzania sceglierà di adottare, essendo quella sicuramente più chiacchierata e che nelle ultime ore ha subito un più che discreto incremento nel proprio valore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *