Il sale può evaporare? Ecco ciò che nessuno sapeva

Il sale è un solido e dunque sedimenta ma non evapora a 100 gradi. Se per esempio riscaldi la soluzione di acqua e sale, l’acqua evapora: così alla fine del processo ritroverai nel pentolino i cristalli del sale.

Come si ottiene il sale dall’acqua salata?

Questa domanda ha affascinato marinai e studenti di scienze per secoli. La risposta è semplice: evaporazione. Quando si lascia evaporare la salamoia (mediante riscaldamento naturale o artificiale), evapora solo l’acqua: il sale è ancora lì. Grazie a queste conoscenze, è molto semplice separare il sale dall’acqua utilizzando metodi comunemente usati in casa.

Scaldare l’acqua e aggiungere il sale per ottenere l’acqua salata. È facile vedere il principio dell’evaporazione attraverso questo esperimento. Innanzitutto, tutto ciò di cui hai bisogno è pura salamoia. Quello, il lavello, una padella, un po’ di cartone nero e un fornello. In una pentola mettete qualche bicchiere d’acqua e mettetela sul fuoco. Aspetta che l’acqua si riscaldi: non è necessario che stia bollendo, ma più è calda, più velocemente il sale si dissolverà.
Il motivo per cui l’acqua calda è migliore per dissolvere i sali (e altri agenti chimici) ha a che fare con il movimento delle molecole che compongono l’acqua. Quando l’acqua diventa calda, queste molecole si muovono più velocemente, colpendo le molecole di sale e dissolvendole. Aggiungere il sale fino a quando non si scioglie più. Vai avanti e aggiungi un cucchiaino di sale e cerca di farlo sciogliere. Alla fine, non importa quanto sia calda l’acqua, il sale non si dissolve più. Questo è chiamato il punto di saturazione dell’acqua. Spegnete il fuoco e fate raffreddare un po’ l’acqua.
Quando l’acqua raggiunge il suo punto di saturazione, non ha più la capacità di dissolvere le molecole di sale – si è sciolto così tanto sale che non ci sono più molecole da sciogliere di più.

Versa dell’acqua salata sul cartoncino nero. Usa un cucchiaio o un cucchiaio per versare un po’ di acqua salata sul cartone nero. Metti la carta su un piatto in modo che non macchi la superficie sottostante. Ora non ti resta che attendere che evapori. Questo processo è più veloce se metti il ​​cartone al sole e attendi che il sale si accumuli. Man mano che l’acqua evapora, dovrebbe lasciare dei piccoli cristalli di sale. Questi dovrebbero avere l’aspetto di piccole scaglie bianche e lucide sulla superficie del foglio. Congratulazioni! Hai appena separato il sale dall’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.