Attenzione a mangiare zucca scaduta: ecco cosa può accadere

Il cibo scaduto non finisce nella spazzatura perché è relativamente dispendioso. Come vedremo, ogni alimento può avere una data di scadenza obbligatoria (per il consumo) o indicativa (meglio da mangiare). Tuttavia, è importante mantenere il cibo che mangiamo buono.

Consumare cibo dopo la scadenza

Il cibo scaduto va sempre buttato? Quando potremo ancora mangiare cibo anche dopo la data di scadenza indicata in etichetta? Gran parte del nostro spreco alimentare dipende anche da questa situazione. In effetti, la maggior parte delle volte, gettiamo cibo scaduto ma ancora completamente commestibile nella spazzatura.

Durata di conservazione degli alimenti

Ecco perché è bene sapere che c’è un’importante distinzione tra i due tipi di scadenza: uno è obbligatorio, “per il consumo”, riservato ai cibi freschi, e l’altro è “preferito per il consumo”, che significa semplicemente un termine minimo di. Interpretato come un dato di fatto, significa che gli alimenti con una data di scadenza entro la data “best in” non diventeranno pericolosi in quella data, ma semplicemente perderanno alcune proprietà organolettiche. Quindi questa è un’indicazione di qualità, non di sicurezza. Quindi lo yogurt può essere consumato anche da dieci a quindici giorni dopo la data di scadenza, mentre l’olio extravergine di oliva e la pasta possono essere buoni anche dopo sei mesi. Invece, è meglio consumare le uova entro una settimana dalla data di scadenza.

CIBO SCADUTO SI PUÓ MANGIARE?

Vi sono poi tutta una serie di prodotti per i quali la legge non prevede proprio l’indicazione del termine minimo di conservazione. In particolare si tratta di:

  • Prodotti ortofrutticoli freschi
  • Bevande con un contenuto di alcol pari o superiore al 10  per cento in volume
  • Vini, vini liquorosi, vini spumanti, vini aromatizzati e prodotti simili
  • Aceto
  • Sale da cucina
  • Zuccheri allo stato solido

Pertanto, questi prodotti possono essere consumati molto tempo dopo la loro data di scadenza. È importante verificare che il prodotto sia stato conservato correttamente. Ad esempio, l’olio d’oliva può danneggiarsi se esposto alla luce ea troppo calore. Inoltre, per scoprire se un alimento è ancora commestibile, è meglio verificarne l’odore e la consistenza.

Consumo di cibo scaduto

Ma diamo un’occhiata più da vicino a quali cibi puoi mangiare anche dopo la loro data di scadenza:

Filetti surgelati
Merluzzo, salmone e pesce spada possono essere consumati fino a 4 settimane dopo la data di scadenza, purché siano stati conservati in frigorifero a temperature inferiori a 5 gradi.

Carne
Anche le carni (come il pesce) vengono solitamente conservate per un periodo di tempo oltre la data di scadenza: valutarne comunque l’odore prima di consumare il prodotto.

Salsiccia e carne macinata
Come carni lavorate, sono più suscettibili ai batteri rispetto ad altre carni. Pertanto, controlla la tonalità, la consistenza e l’odore prima di mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *