Piante che portano sfortuna: pazzesco, ecco quali sono

Le superstizioni sono una delle caratteristiche più comuni e popolari di ogni cultura. Nella cultura italiana sono presenti molti concetti associati alla sfortuna come il gatto nero che attraversa la strada, gli specchi rotti, il non passare sotto la scala e molti altri. Ma esistono anche altre credenze, legate anche a culture esotiche che identificano in alcuni fiori e  piante la caratteristica di attrarre la sfortuna.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Piante che portano sfortuna: pazzesco, ecco quali sono

Tra le piante che portano sfortuna troviamo in primis l’agave, soprannominata ‘pianta complicata’.

E’ una pianta grassa, che cresce velocemente e in condizioni ambientali ostili, anche nei deserti americani. Secondo alcune dicerie queste caratteristiche riuscirebbero ad attirare le energie cattive, trattenendole nelle proprie foglie.

Un’altra pianta che porta sfiga è il cactus, anche essi sono piante grasse, capaci di resistere a situazioni critiche. Si dice di questa piante che le spine attraggono le energie negative e quindi la sfiga.

L’ortensia é una piante decorative ma di fatto, non tutti sanno che in realtà porta sfiga. Questa pianta é simbolo di solitudine e per tale motivo è sconsigliabile averla in casa soprattutto per le spose, in questi casi la solitudine si manifesterebbe in matrimoni mancati o vedovanza.

Il garofano ha vari significati in base alle diverse culture. Ad esempio in Giappone è usato per augurare buona fortuna, in America è simbolo di amore materno. Ha anche però significati negativi, soprattutto in Europa, dove si pensa che assorba le energie positive lasciando la casa priva. Si da qu sto significato a questo fiore perché si dice che è stato creato dalle lacrime di Maria quando Gesù è stato crocifisso.

La tradescantia è una pianta robusta e resistente, chiamata anche erba miseria perché come dal nome, é associata alla miseria. 

Un’altra pianta grassa é la sansevieria, conosciuta anche come pianta del serpente o lingua di suocera.