Piante che eliminano l’umidità ed i cattivi odori: ecco quali sono

Le piante che eliminano l’umidità e i cattivi odori dovrebbero sempre fare bello sfoggio all’interno delle nostre case. Ci sono piante di diversa varietà che accorrono in nostro aiuto rendendo le nostre case sempre più vivibili. Quindi, non solo le piante ci fanno compagnia ma ci sostengono anche nella cura e nel benessere di tutta la famiglia.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Avere una lista delle piante che eliminano i cattivi odori e l’umidità suddivise in base alla stagionalità ci permette di avere una casa sempre curata e pulita e di trovare sempre una soluzione al problema che ci affligge.

L’alloro combatte l’odore di fritto

L’alloro è da sempre considerata una pianta sacra grazie alla ninfa Dafne nascosta al suo interno, secondo la mitologia greca. Per i romani, invece, l’alloro era il simbolo della vittoria e del potere per cui gli imperatori si facevano ritrarre con una corona di alloro sul capo. Oggi, l’alloro si indossa nell’occasione della laurea oppure viene posizionato all’esterno dei monumenti sacri per farne risaltare il valore simbolico.

L’alloro però, al di là dell’emblema, è una pianta aromatica piuttosto usata nella cucina italiana. Si abbina a diverse pietanze proprio per il suo forte sapore caratteristico. Per questo viene anche usato per eliminare l’odore di fritto. Quando friggiamo in casa, infatti, rimane nell’aria quell’odore pesante che è difficile da eliminare, anche se vengono arieggiate le stanze.

Mettendo a bollire un pentolino di acqua con una decina di foglie di alloro sarà la nostra soluzione. Il profumo della pianta aromatica si disperderà nell’ambiente andando a coprire qualsiasi altro odore. Una volta che la stanza sarà ben arieggiata e profumata non buttiamo l’acqua ma filtriamola. Inseriamo il liquido in un contenitore spray e profumiamo le tende, il divano e i cuscini con la soluzione ottenuta. Ovviamente, dovremo aspettare che il liquido si raffreddi prima di utilizzarlo!

Lista di piante che eliminano l’umidità

L’umidità è un fattore avverso che infesta le nostre case con la sua subdola presenza. La definisco subdola perché spesso non ci accorgiamo dell’umidità che ristagna nelle stanza se non quando è troppo tardi. Da un giorno all’altro vediamo comparire la muffa e ci rendiamo conto della situazione.

Per questo è meglio adoperarsi affinché questo non succeda. Oltre ai consigli classici che contemplano di arieggiare spesso gli ambienti, possiamo aiutare l’aria della nostra cosa a rimanere più fresca sfruttando il potere delle piante. Di seguito ti lascio una lista di piante da acquistare che risolvono il problema:

  • Ficus Benjamin;
  • Palma di bambù e Palma Nana;
  • Gerbera;
  • Crisantemo.

Come vedi ho suddiviso le piante in base alla loro stagionalità, quando cioè si possono reperire più facilmente dal fiorista. Queste piante non solo hanno la capacità di assorbire in parte l’umidità ma eliminano anche i cattivi odori e riducono l’inquinamento atmosferico. Assorbono l’anidride carbonica trasformandola in ossigeno capace di rigenerare l’ambiente in cui la pianta è collocata. Quasi senza accorgerci respiriamo meglio e ci sentiamo più felici. Ricordiamoci ogni tanto di ringraziare la nostra compagna silenziosa, la quale è sempre pronta a proteggerci e ad aiutarci.