Quanta lattuga si può mangiare in un giorno? la risposta che non ti aspettavi

Quanta lattuga si può mangiare in un giorno? C’è un limite da rispettare o possiamo consumarne fin quanta ne vogliamo? Ognuno di noi si sarà posto prima o dopo questa domanda. Il motivo è celato nella sua funzionalità: mangiamo un piatto di lattuga e ci sentiamo sazi, per cui nasce il dubbio che ci debba essere necessariamente un limite al consumo.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

In realtà, consumare tanta lattuga non fa male a meno che il nostro organismo sia poco predisposto a digerire le fibre in essa contenute. Quindi possiamo mangiare quanta lattuga vogliamo se, al momento della digestione, non percepiamo un gonfiore e un malessere immotivato. In questo caso, potremmo essere poco predisposti alla digestione della verdura o difettare di un’enzima impiegato proprio per la digestione delle sostanze fibrose.

Qualora non avessimo nessun problema mangiamo più lattuga possibile. Assicureremo al nostro organismo un apporto importante di vitamine e minerali. Uno studio medico ha rilevato che consumare ogni giorno un piatto di lattuga ringiovanisce il cervello. Ed è anche stato calcolato di quanto: ben 11 anni!

I benefici della lattuga

La lattuga è una verdura che piace a tutti perché non ha un gusto forte e definito ma piuttosto piatto e semplice. Per cui può essere abbinata a quasi tutte le pietanze oppure consumata assieme a proteine e cereali. L’uso più comune che si fa della verdura è la classica “Insalatona” in cui vengono combinate proteine, vitamine, minerali, carboidrati e grassi. Un vero toccasana per la salute del nostro organismo.

Ma quali sono i benefici effettivamente testati? Sono diversi, fra cui:

  • favorisce la digestione e il dimagrimento;
  • idrata;
  • migliora l’aspetto della pelle.

Nella lattuga si nasconde un buon apporto idrico che disseta i pori della pelle e idrata l’intero organismo. Essendo ricca di fibre favorisce la digestione, anche dei cibi più pesanti, e di conseguenza il dimagrimento. Grazie al senso di sazietà che proviamo dopo aver mangiato una porzione di lattuga ci sentiamo sfamati e quindi evitiamo di rimpinzarci con altri cibi sostanziosi e meno nutrienti.

Come fare se non si digerisce la lattuga?

Quanta lattuga possiamo consumare se non la digeriamo? In questo caso il consiglio è quello di non esagerare con le dosi. Qualora fossimo sprovvisti dell’enzima digestivo capace di rielaborare le fibre della lattuga incorreremo in malessere e gonfiore. Ma possiamo frenare questi sintomi con il supporto dei probiotici.

I probiotici aiuta il sistema digestivo a lavorare in sinergia fornendo una sferzata di energia. Dobbiamo poi imparare a masticare lentamente in modo da spezzare le foglie di lattuga così che lo stomaco non venga sovraccaricato da lavoro in eccesso. Infine, al termine del pasto, dobbiamo bere un bicchiere d’acqua che favorisce il transito intestinale.

Se nonostante i suggerimenti seguiti continuiamo a provare una sensazione di gonfiore e malessere dopo aver consumato la lattuga allora forse è meglio cambiare verdura. Vuol dire che il nostro organismo non è in grado di tollerare il contenuto di fibre e più che essere un prodotto salutare la lattuga potrebbe diventare un nemico da contrastare ed eliminare.