Non capisci se hai la glicemia alta? ecco tutti i sintomi, attenzione

La glicemia alta è un problema che affligge il 5% della popolazione italiana mentre il 15% è considerato prediabetico, prossimo al diabete. Le cause sono imputabili all’alto consumo di zuccheri nascosto in molti alimenti. La frutta, i carboidrati, i formaggi, gli snack e i dolci spesso accompagnano i nostri pasti.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Ecco che allora senza accorgercene alziamo i livelli di glicemia nel sangue e può manifestarsi il diabete. Per ovviare al problema è consigliato consumare più cibi proteici animali e vegetali che carboidrati. In una nazione dove la pasta regna sovrana non è facile perdere certe abitudini scorrette da un punto di vista alimentare.

Eppure, non abbiamo scelta. Ciò non impedisce di consumare la pasta tout-court ma di limitarne l’assunzione settimanale e di diminuire le porzioni. Solo così possiamo tenere sotto controllo la glicemia alta e far sì che il nostro organismo non soffra patologie alquanto debilitanti. In ogni caso, qualora dovessimo soffrire di glicemia alta i sintomi sarebbero alquanto eloquenti.

Sintomi della glicemia alta

Le avvisaglie che possono presentarsi come monito al problema sono diverse fra loro ma comunque piuttosto chiare. Quando si soffre di glicemia alta si vive in uno stato perenne di stanchezza e confusione mentale. Quasi si fa fatica ad affrontare gli impegni quotidiani e, di conseguenza, notiamo un progressivo peggioramento nello svolgimento delle nostre incombenze.

Da un punto di vista fisico notiamo dei cambiamenti che devono allarmarci. La vista è spesso offuscata e le fauci sono perennemente secche. Nonostante ciò, proviamo un continuo e impellente bisogno di urinare che ci costringe a correre in bagno perché non riusciamo a resistere senza svuotare la vescica.

Nei casi più gravi possono manifestarsi degli improvvisi svenimenti causati da un minor afflusso sanguigno al cuore. Questo rallentamento nella circolazione arteriosa e venosa viene percepito dal nostro organismo come un segnale di allarme che causa un temporaneo blackout. A ciò possono seguire dei periodi di malessere generale ingiustificato. Per valutare i livelli di glicemia dobbiamo affidarci a degli esami del sangue specifici che saranno prescritti dal nostro medico curante.

 

Le soluzione per abbassare la glicemia

Le soluzioni per abbassare la glicemia sono quelle che dovrebbe perseguire uno stile di vita sano. Il corpo ha bisogno di consumare l’energia in eccesso e mantenere in salute il tono muscolare. Pertanto, dobbiamo fare un’attività fisica regolare e continuativa. A seguito dello sport dobbiamo reintegrare i sali minerali persi e occorre quindi bere acqua.

Gli alimenti devono essere ‘low carb’ ovvero a basso indice e a basso carico glicemico e consumati in piccole porzioni.  Anche il sonno e soprattutto lo stress influisce sull’apporto di glucosio in quanto una persona felice tende a mangiare meno cibi confortevoli rispetto a chi si sente spesso sotto pressione.

Il diabete e la glicemia alta sono collegati, a volte, a problemi di carenza di oligoelementi, soprattutto magnesio e cromo. Per cui è importante consumare cibi che ne contengano o assumere sotto controllo medico degli integratori naturali. Sono utili a mantenere i livelli di glucosio nel sangue anche alcune spezie come la curcuma e la cannella.