condizionatori

Stagione dei condizionatori: ecco come pulirli prima di usarli

Uno degli elettrodomestici che ha trovato la maggior diffusione negli ultimi anni è indubbiamente il condizionatore, un tempo un “lusso” solo per gli uffici e le case più facoltose ma che con la differenziazione dei modelli e la tecnologia che avanza, risulta essere presente nella quasi totalità delle case degli italiani. Anche se stiamo affrontando una situazione energetica di “emergenza”, al punto che il Dereto Energia ufficializzato poche settimane fa ha limitato l’utilizzo di questi strumenti dal punto di vista dei gradi centigradi, “sopravvivere” in molte zone del paese senza condizionatore rappresenta una sfida. Essendo un elettrodomestico avanzato, è importantissima la manutenzione, sopratutto quella preventiva: come vanno puliti i condizionatori prima dell’utilizzo?

Stagione dei condizionatori: ecco come pulirli prima di usarli

Un condizionatore “mal tenuto” tende a far consumare più energia e allo stesso tempo è meno efficiente, ecco perchè conviene seguire i seguenti consigli.

Prima di tutto assicurarci che l’elettrodomestico non risulti attaccato alla corrente. Poi bisogna prodigarsi a rimuovere con cura il coperchio esterno così da avere accesso alla zona sottostante che avrà probabilmente accumulato della polvere. Per rimuoverla è consigliabile utilizzare un comune aspirapolvere oppure un panno cattura polvere. Risulta utile utilizzare un panno in microfibra in corrispondenza di griglie e i filtri così da migliorare il passaggio di aria. Il filtro risulta essere una parte fondamentale del condizionatore: se è dotato filtri normali (e non quelli a carboni attivi) vanno smontati e dopo averli spolverati vanno messi in “ammollo” per alcuni minuti, e lavati utilizzando, con molta delicatezza, acqua tiepida e sapone neutro ma possono essere anche utilizzati aceto di vino o bicarbonato, uniti ad acqua. Una volta terminata la pulizia il pezzi vanno lasciati asciugare all’aria aperta prima di essere rimontati.

Il motore che è ovviamente il “centro nevralgico” dell’apparecchio deve essere pulito molto accuratamente, magari utilizzando un aspirapolvere e successivamente prodotti igienici naturali. Non è necessario fare utilizzo di specifici prodotti spray per i condizionatori: questi sono utilizzati sopratto da quelli industirali che tendono a sviluppare ristagni di acqua. Per la normale pulizia “casalinga” è sufficiente la comune acqua e sapone.

condizionatore