Allarme zecche: ecco come vederle sul tuo cane ed eliminarle

Alcuni dei parassiti più temuti sono le zecche. Piccole ma fameliche, le zecche amano sostare sugli animali a sangue caldo, cani compresi. Accorgersene ed eliminare loro presenza è fondamentale per la salute del nostro animale, ma ci sono dei modi che possiamo utilizzare per notarle ed eliminarle. Vediamo come.

Come riconoscere le zecche

Le zecche sono aracnidi, hanno otto zampe, e non possono né saltare né volare. Si presentano con un colore nero, marrone o rossiccio, e sono generalmente molto piccole. Ma dopo aver consumato il pasto a base di sangue, il loro volume possa aumentare fino a 100 volte. Se il tuo cane è abituato a trascorrere del tempo in giardino o all’esterno, un controllo giornaliero è fondamentale per la sua salute. Un metodo molto utilizzato, per  controllare la loro presenza, è passare lentamente le dita lungo il corpo del tuo animale. Assicurati di controllare ogni zona, comprese le aree sopra e sotto le zampe, all’interno e all’esterno delle orecchie, il mento, l’addome e la coda. Se senti protuberanze sospette, fermati e osserva meglio.

Allarme zecche: ecco come vederle sul tuo cane ed eliminarle

Come togliere le zecche dal nostro animale

Se hai individuato delle zecche attaccate al nostro animale, non fatevi prendere dal panico: ci sono dei metodi efficaci per eliminarle tranquillamente. Per prima cosa ti consigliamo di utilizzare dei guanti e procedere con molta cautela. Armati di un paio di pinzette (in commercio, ne esistono anche di specifiche) e afferra il parassita dalla testa, il più vicino possibile alla cute del cane. Per rimuoverlo, effettua un movimento rotatorio, così da evitare che l’apparato boccale resti attaccato alla pelle dell’animale. Una volta fatto, trasferisci il parassita in un contenitore con alcol, assicurandoti sia completamente immerso. L’ideale è conservare il barattolo e appuntarsi la data di rimozione, affinché il veterinario possa identificare il tipo di zecca nel caso dovessero manifestarsi infezioni. Terminato l’operazione, disinfetta il tutto e lava con cura le mani.

Cosa non fare durante la rimozione delle zecche

Per quanto possa sembrare semplice, ci sono delle cose a cui dei prestare attenzione quando esegui questa procedura. Uno degli errori che si commettono molto spesso è rimuovere la zecca a mani nude. E’ altamente consigliato di usare sempre un fazzoletto di carta o dei guanti, per evitare che il parassita entri a contatto con la tua pelle. Evita di schiacciare e bruciare la zecca: questo potrebbe indurre il parassita a rilasciare fluidi corporei, aumentando il rischio di infezione. Infine, non gettate la zecca nei rifiuti! Questo parassita può facilmente sopravvivere e riattaccarsi al tuo cane o a degli esseri umani. Le zecche possono essere vettori di malattie, anche serie, per gli animali domestici. Fortunatamente, conoscere questa minaccia permette di evitarla: la migliore profilassi consiste nell’uso regolare di un antiparassitario specifico, che svolge un’azione protettiva di lunga durata.