Il Signore degli Anelli – La compagnia dell’Anello è il primo capitolo della saga cinematografica diretta da Peter Jackson e tratta dal libro scritto da J. R. R. Tolkien nel ’95. Un’avventura fantastica e affascinante, piena di intrighi, magia, guerre e molto altro ancora. Cosa sappiamo però delle location de Il Signore degli Anelli?

Il regista ha deciso di regalare al suo capolavoro un ambiente ricco di natura selvaggia e per questo ha puntato tutto sulla Nuova Zelanda. Le riprese hanno permesso la creazione di set in oltre 150 luoghi del Paese, fra location principali e secondarie. Vediamo nel dettaglio scene e posti.

Il Signore degli Anelli – La Contea della Terra di Mezzo

Una delle location principali de Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello riguarda senza dubbio la Contea della Terra di Mezzo. Nel racconto fantasy di Tolkien, si trova nella regione di Arda ed è abitata dal popolo degli Hobbit. Questi ultimi, dediti alle tecniche agricole, hanno fatto sì che l’economia del posto si basasse su particolari coltivazioni. Come quella dell’erba pipa tanto cara a Frodo (Elijah Wood) e ai suoi compagni.

Questo è ciò che ci dice il libro e il film, ma dal punto di vista reale sappiamo che l’area è stata ricreata a Waikato, nel Matamata. La cittadina dell’Isola del Nord e il Villaggio di Hobbiton sono ancora adesso motivo di attrazione per i turisti di tutto il mondo. Un discorso a parte va fatto invece per il bosco di Hobbiton, che in realtà è il Mount Victoria a Wellington, mentre l’Hutt River si è trasformato nel fiume Anduin che delimita la Contea nella zona ad Est.

Il Signore degli Anelli – Gran Burrone

Uno dei luoghi più affascinanti del film è Gran Burrone, ovvero la terra in cui si trova la Casa di Elrond in cui si terrà il famoso Consiglio in cui si stabilirà il destino dell’Unico Anello. A differenza di quanto narrato nel libro, nella pellicola la riunione fra Elfi, Aragorn (Viggo Mortensen), Boromire gli Hobbit avviene su una terrazza. Nelle riprese vengono inquadrate in particolare anche le foreste selvagge che fanno parte del Kaitoke Regional Park, nella regione di Wellington.

Il Signore degli Anelli – Le miniere di Moria

Nella parte finale del primo film de Il Signore degli Anelli, la Compagnia dell’Anello sarà costretta ad attraversare le miniere di Moria per via degli ostacoli di Saruman. Qui, Frodo, Gandalf e gli altri scoprono che fine hanno fatto i nani e dovranno affrontare i Goblin. Va sottolineato che il luogo è reale: Harwoods Hole è una cavità naturale con una profondità di 357 metri. Una delle più importanti dell’emisfero Sud del Paese.

Comments are closed.