Nina Torresi è Alba Calia – La scheda – Io sono Mia

Nina Torresi è Alba Calia in Io sono Mia, il film che racconta una parte della vita di Mia Martini. Conosciuta per altri ruoli nelle fiction, come in Oltre la soglia, l’attrice interpreta in questo caso una delle più grandi amiche della cantante e della sorella Loredana Bertè.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Nina Torresi assumerà quindi il volto dell’ex direttrice di Televideo. I suoi consigli saranno preziosi perchè la cantante continui a tenere testa all’ondata di infamia che la colpirà. Non l’ha mai abbadonata e forse per via di quel destino che in qualche modo si intreccerà a quello della protagonista.

Nina Torresi è Alba Calia – Il personaggio

Il compito di Nina Torresi con la sua Alba Calia sarà di sostenere Mimì in ogni occasione. Anche durante quel Festival di Sanremo che respingerà la sua esibizione e che in qualche modo sarà complice della frattura politica della cantante. Ed è proprio Mimì a tracciare i dettagli della sua personalità, durante un’intervista riportata dal blog Questi Miei Pensieri.

[penci_blockquote style=”style-1″ align=”none” author=””]”Una mia amica, Alba Calia, che era direttrice di Televideo, è stata cacciata, senza stipendio da un giorno all’altro. Era una socialista craxiana e su questo abbiamo sempre litigato, però cosa c’entra? Mi pare che adesso il pds stia facendo le stesse cose che faceva Craxi: fanno vita tranquilla Lorenza Foschini del Tg2 e altri come lei che si sono avvicinati al pds al momento giusto dopo aver fatto carriera con il socialismo rampante. Ma chi non la pensa come loro viene cacciato. E questo è solo l’ultimo episodio di una catena che ho sopportato a lungo senza fiatare”.[/penci_blockquote]

Come scrive Pippo Agugliera nel suo Mia Martini: la regina senza trono, Alba Calia sarà essenziale perchè il premio della Critica di Sanremo porti il nome di Mimì. Un’iniziativa in cui verrà coinvolta anche Dori Ghezzi e che vanterà firme e sostegno di Luciano Pavarotti, Ivano Fossati, Franco Battiati, Fabrizio De Andrè, Renato Zero e altri ancora.