Meryl Streep è Miranda Priestly – Chi è – Il Diavolo veste Prada

Meryl Streep è Miranda Priestly ne Il Diavolo veste Prada: l’ennesima conferma di quanto l’attrice sia in grado di rivestire i panni di personaggi molto diversi fra loro e lasciare un’impronta con la sua recitazione magistrale. La Streep non ha di certo bisogno di presentazioni, ma cosa sappiamo del personaggio che interpreta nel film di David Frankel?


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Meryl Streep interpreta Miranda Priestly, la protagonista ispirata ad una persona reale. Incarna infatti il ruolo di direttrice della titanica rivista di moda Runway, che guida con severità, cinismo e tirannia. Non è di certo conosciuta per le sue buone maniere o per la gentilezza, ma viene osannata per la sua bravura nel campo della moda.

Meryl Streep è Miranda Priestly – La scheda

Meryl Streep e la sua Miranda Pristley compaiono subito nella vita di Andrea Sachs (Anne Hathaway), una ragazza che si è appena laureata e che è in cerca di un lavoro. Anche se vorrebbe diventare giornalista, la ragazza tenta la fortuna nella redazione di Runway e con grande sorpresa viene assunta. Miranda infatti vede in Andy qualcosa di speciale, anche se la sua futura assistente è del tutto a digiuno in fatto di moda. L’intuito della direttrice verrà ripagato quando Andy riuscirà non solo a migliorare il suo look ma persno a scalare la gerarchia del suo algido capo, che di contro deciderà di farla partecipare alla Fashion Week di Parigi.

Anche se nel lavoro Miranda riscuote un grande successo, la sua vita privata fa acqua da tutte le parti. Il suo secondo marito infatti la abbandona e in più l’editore della rivista medita di mandarla in pensione per favorire una direttrice più giovane. Miranda però riesce ad assicurarsi di non essere scalzata, affidando alla sua possibile sostituta un ruolo nel proprio organico. Meryl Streep è Miranda, ma chi è davvero il suo personaggio? Forse non tutti sanno che nella realtà la Priestly è ispirata ad Anna Wintour, la direttrice di Vogue America.