Calciomercato Torino – Quasi fatta per Sarr, il punto su altre due trattative importanti

Il calciomercato Torino prende quota, nelle ultime ore è arrivata l’accelerata decisiva per il talentuoso difensore francese Malang Sarr, ormai vicinissimo a vestire la maglia granata, ma il ds Vagnati non si ferma e segue con molta attenzione altre due piste.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

L’affare Sarr

Sono giorni che riportiamo del forte pressing del Torino per questo difensore svincolatosi dal Nizza e molto richiesto sul mercato da diversi club, ma sembra che nelle ultime ore il ds Vagnati è riuscito a trovare l’intesa con il calciatore e chiudere la trattativa per portarlo in granata.

Il giovane ma già fortissimo difensore ha accettato la destinazione granata, purchè la squadra resti in Serie A, quindi l’annuncio al momento non può arrivare, ma non sembrano possano esserci margini per un ripensamento.

Gli altri nomi caldi sul taccuino del ds

Quello di Sarr sarà solo il primo tassello del nuovo Torino, che vuole allestire una rosa che possa ambire a posizioni di classifica più consone al proprio blasone, infatti continuano le trattative per altri nomi importanti.

L’obiettivo più caldo è rappresentato da Giacomo Bonaventura: centrocampista che si svincolerà dal Milan e pronto ad accasarsi in un’altra squadra di Serie A a parametro zero. Un affare che sarebbe di un’importanza unica, ma comunque fattibile.

Senza dubbio più complicata invece la trattativa che potrebbe portare Samuel Umtiti in granata. Il centrale francese sia per costo del cartellino che per ingaggio percepito è ben oltre i parametri di Urbano Cairo. Qualora però il Barcellona decida di cederlo in prestito, ecco che una minima speranza potrebbe accendersi.

Infine in attacco dove il nome più concreto sembra essere quello di Joao Pedro. Il brasiliano del Cagliari arriva da una stagione splendida (17 gol e 4 assist in 31 partite) e ciò potrebbe convincere Cairo a puntare su di lui in vista della prossima stagione. Staremo a vedere quali saranno gli sviluppi.