Latte di cocco: ecco cosa accade se ne bevi un bicchiere al giorno

Ogni anno sempre più persone scoprono di essere intolleranti al lattosio e sono costrette a trovare un’alternativa al latte vaccino o più semplicemente decidono di smettere di berlo decidono per questioni ecologiche e etiche. Qualsiasi sia la tua motivazione, se scegli di bere latte di cocco sicuramente non tornerai più indietro sia perché ha un sapore irresistibile sia perché è ricco di nutrienti e ti sentirai più forte e in energia!

Perché è un ottimo sostituto del latte vaccino? Innanzitutto perché è una buona fonte di minerali, scarsi nel latte vaccino e in altre bevande che cercano di sostituirlo, in particolare antiossidanti come il selenio e il magnesio, ma è ricco anche di potassio, ferro e zinco. Contiene una fonte non indifferente di vitamine C ed E utilissime all’organismo e, anch’esse, potenti antiossidanti.

Secondo uno studio, i grassi contenuti all’interno del latte di cocco sono grassi buoni, composti da acido laurico, che nonostante sia un grasso saturo, ha dimostrato di diminuire i livelli di colesterolo LDL, quello considerato cattivo, in favore del colesterolo HDL, quello considerare buono, e sostenere il sistema immunitario contro virus e batteri.

È un ottimo sostituto del latte anche all’interno delle diete dimagranti in quanto regola il senso di sazietà probabilmente grazie all’alto contenuto di fibre di cui è composto, assenti invece nel latte vaccino.

Infine, provare per credere, un bicchiere di latte di cocco è un valido rimedio naturale per alleviare i sintomi del reflusso gastroesofageo. 

Il latte di cocco si trova nei negozi di alimenti naturali in lattina o cartone, a volte miscelato con altri latti vegetali, come il latte di  riso. Per il latte di cocco puro, il prezzo può essere leggermente più elevato, ma fortunatamente è possibile prepararlo facilmente a casa frullando la polpa del cocco

È possibile utilizzare il latte di cocco in vari modi anche aggiungendolo ai frullati o agli estratti di frutta fresca o verdura, rendendoli ancora più saporiti e salutari. Si può utilizzare anche per fare il caffè macchiato e renderlo più dolce senza la necessità di aggiungere zucchero.

Attenzione a non confondere il latte di cocco con l’acqua di cocco, che è invece un liquido che si forma naturalmente all’interno della noce di cocco, privo di fibre e molto meno denso. Anche l’acqua, però, viene utilizzata in quanto incredibilmente dissetante e ricca di sostanze: è una fonte di magnesio, potassio, fosforo e presenta di nuovo acido laurico. Solitamente, viene impiegata come integratore, per via del contenuto di minerali e vitamine.
Un discorso a parte va fatto per l’olio di cocco, utilizzato molto in cucina e nei prodotti cosmetici.

Come sempre, però, non bisogna esagerare: il consumo deve essere moderato, soprattutto per chi si accinge a seguire una dieta dimagrante. Basti pensare che 100 grammi di latte di cocco, infatti, apportano circa 197 Kcal, un quantitativo energetico notevole se paragonato alle 64 Kcal del latte vaccino intero.

Ecco una ricetta facile e veloce in cui potete inserire il latte di cocco.

Ingredienti per due persone:

  • 100 ml di latte di cocco
  • 200 ml di succo fresco di ananas
  • 50 ml di acqua frizzante

Servire in una caraffa con ghiaccio, e assaporare il tutto, provare per credere!

Comments are closed.