Usi spesso il prezzemolo? Ecco perché dovresti eliminarlo

Parliamo adesso del prezzemolo. Si tratta di un’erba aromatica originaria delle zone Mediterranee e appartiene alla famiglia Apiaceae.

Ha le seguenti proprietà nutrizionali:

Un cucchiaio di prezzemolo fresco (circa 3,8 g) apporta circa una Caloria e:

3,33 g di acqua
0,11 g di proteine
0,03 g di lipidi, fra cui 0,005 g di acidi grassi saturi, 0,011 g di acidi grassi monoinsaturi e 0,005 g di acidi grassi polinsaturi
0,24 g di carboidrati, fra cui 0,1 g di fibre e 0,03 g di zuccheri
320 UI di vitamina A
5,1 mg di vitamina C
0,05 mg di niacina
0,03 mg di vitamina E
0,004 mg di riboflavina
0,003 mg di tiamina
0,003 mg di vitamina B6
0,015 mg di acido pantotenico
62 µg di vitamina K
6 µg di folati
21 mg di potassio
5 mg di calcio
2 mg di sodio
2 mg di magnesio
2 mg di fosforo
0,24 mg di ferro
0,04 mg di zinco
0,006 mg di manganese
0,006 mg di rame

Il prezzemolo è un’erba aromatica con un’alta fonte di beta-carotene e luteina/zeaxantina, di flavonodi come la luteolina e di eugenolo. Il prezzemolo è disponibile tutto l’anno è il suo uso è consigliato ma con moderazione. A volte però è meglio evitare del tutto. Scopriamo tra poco perché sarebbe meglio lasciarlo perdere.
Innanzitutto dobbiamo dire che può interferire con l’assunzione di Warfarin e diuretici in generali, quindi se prendete questi farmaci dovrete evitare l’uso di Prezzemolo.

Benefici e controindicazioni, ecco perchè dovresti evitarlo:

Non ha solamente controindicazioni ma anche benefici. Ha proprietà antisettiche e carminative. Grazie all’eugenolo contenuto nel prezzemolo, è utile per ridurre gli zuccheri nel sangue dei diabetici, anche se ci sono ancora studi dietro. Da anche altri benefici grazie ai tanti antiossidanti presenti che sono alleati del nostro metabolismo.

Il consumo in grandi quantità, come detto sopra, ha delle controindicazioni. Può provocare effetti collaterali come problemi epatici e anemia. Da evitare la somministrazione durante la gravidanza in quanto può stimolare le contrazioni e provocare emorragie. Sconsigliata anche l’applicazione cutanea dell’olio che fuoriesce dai suoi semi in quanto può aumentare la sensibilità della pelle al sole. Inoltre, a causa all’acido ossalico presente, è sconsigliabile assumere prezzemolo in caso di artrite gassosa e calcoli renali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *