Come si prende la spirulina in pastiglie? Ecco la guida semplice da utilizzare

Ti stai chiedendo come si prende la spirulina in pastiglie, dopo che hai deciso di intraprendere un percorso con questo tipo di integratore? Ti ricordiamo che rivolgerti ad un medico, nutrizionista o dietista è sempre la scelta migliore in questi casi per risolvere i tuoi dubbi.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Se sei però in possesso della corretta posologia del tuo integratore di Spirulina e hai bisogno solo di una piccola guida su come utilizzare le pastiglie a tua disposizione, questo articolo potrà aiutarti.

Spirulina in pastiglie: perché preferirla?

La Spirulina in pastiglie viene in genere consigliata per due motivi. Il primo è la sua praticità: ingerire una compressa con un bicchiere d’acqua è un’abitudine che molte persone in parte già hanno per altre motivazioni e che non si fa fatica ad integrare nella propria routine quotidiana.

D’altra parte l’alga in polvere può modificare sensibilmente il sapore dei cibi, e non è di gusto gradevole per tutti, problema che ovviamente non si presenta coi cibi. Con l’utilizzo dell’alga, poi, è facile andare in sovra-dosaggio, oppure è necessario perdere tempo col peso e la posologia. Potrebbero servire bilance con precisione inferiore al grammo, che non sono sempre di facile reperimento.

Spirulina in pastiglie: ecco come utilizzarla

Ricordate sempre che la posologia degli integratori deve essere seguita senza errori, onde evitare effetti collaterali e problemi spiacevoli. Se non avete una posologia consigliata dal medico, dal nutrizionista o dal dietista che vi segue, in genere i produttori di Spirulina in pastiglie forniscono un foglietto illustrativo del trattamento consigliato.

Tenete presente che questo trattamento può subire alcune varianti a seconda del peso della persona che ingerisce le pastiglie, perché la grammatura dell’integratore può variare in proporzione al fabbisogno del soggetto e in base alle sue attività. Per gli sportivi, ad esempio, è concessa una grammatura superiore rispetto a chi fa vita sedentaria.

La Spirulina in pastiglie va ingerita direttamente bevendo un bicchiere d’acqua, come si fa di consueto con le compresse medicinali o gli altri integratori. È generalmente consigliato di ingerirla durante i pasti, e non lontano da essi.

Spirulina in pastiglie: quale preferire

Se sei alla ricerca di un integratore di Spirulina per dimagrire, Spirulina Ultra potrebbe essere la scelta migliore. Associa alle funzionalità le caratteristiche della Gymnema e del Fosfato di Calcio a quelle dell’alga spirulina, offrendo un sostegno completo.

Bisogna però fare attenzione alle caratteristiche di questi altri due ingredienti. La Gymnema è una pianta rampicante tropicale ipoglicemizzante, che agisce come bloccante dei recettori del glucosio nell’intestino e che per questo accelera il metabolismo. Se soffrite di diabete, è necessario informare il medico dei possibili effetti.

Il fosfato di calcio invece aumenta l’attività degli antiossidanti, ed è un anti-agglomerante: per questo è sconsigliato usarlo a chi già segue trattamenti anticoagulanti. Spirulina Ultra può essere la soluzione ideale per tutti coloro che desiderano integrare la Spirulina per dimagrire in compresse, con un prodotto realizzato con ingredienti al 100% naturale, e notificato al Ministero della Salute.