Ecco questo piccolo segreto per fare i ciclamini con i cartoni delle uova

Molte persone amano creare riciclando vecchie cose o scatole che sennò dovrebbero essere buttate. Il bricolage sono delle serie di attività da fare da soli, infatti viene conosciuto anche come ‘fai da te’, senza comprare o chiedere aiuto a persone esperte, senza dubbio risparmiando un sacco di soldi.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Molte persone fanno del bricolage per hobby e creano con la propria fantasia e creatività, delle cose veramente belle, che possono essere sicuramente utilizzate per abbellire la propria casa. Ovviamente si può fare anche come vero e proprio lavoro, così da vendere le proprie opere, magari a chi non ne è capace o non ha tempo. Dobbiamo dire infatti, che le cose fatte a mano, con tanto amore, sono sempre le più belle, particolari e soprattutto sono uniche perché non ci sarà mai un altro oggetto identico al tuo.

Ecco questo piccolo segreto per fare i ciclamini con i cartoni delle uova

Oggi andiamo a vedere come riuscire a riciclare i cartoni delle uova. Soprattutto se si consumano tante uova, sarebbe davvero un peccato buttarle. Una delle cose che si potrebbe creare con questi cartoni sono i fiori. Ci sono persone magari allergiche al fiore o non ha tempo di coltivarli. Ma comunque non vuole rinunciare a decorare casa con essi e diciamoci la verità, non appassiscono e non sporcano.

Per fare i ciclamini di servono i cartoni delle uova e del filo di ferro.

Basterà tagliare il fondo del cartone a forma di ciclamino con una forbice e tagliare i ‘petali’ ritorni attraverso i lati del contenitore dell’uovo.

Ovviamente, dato che si tratta di cartone, va dipinto del colore che più di preferisce, farlo asciugare e il gioco è fatto.

Si può stampare anche la forma del ciclamino e poi tagliare il cartone mettendoci sopra il disegno e tagliando i bordi.

Al centro vanno messi i fili di ferro, con l’aiuto di un po’ di cotone e colla, in modo da farli attaccare. Per fare la base del fiore, basterà un piccolo buchetto per far passare un filo di ferro più lungo. Questo filo poi dovrà essere coperto dalla guttaperca marrone, per dare un tocca naturale.

Non ci resta che farne tanti, metterli in dei vasi e posizionarli dove più ci piace.