Rischio Escherichia Coli: ritirata fontina dell’Eurospin

Rischio Escherichia Coli: è stato ritirato un lotto di formaggio Fontina commercializzato dall’EuroSpin. La notizia è stata pubblicata sul sito del Ministero della Salute che prosegue il suo monitoraggio sui prodotti alimentari pericolosi per le persone, in un momento in cui l’attenzione è elevatissima per il rischio di contaminazione da Listeria e per la notizia di un paio di settimane fa di avvelenamento da mandragora e stramonio negli spinaci freschi nel napoletano.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Occorre essere sempre più attenti a questo tipo di notizie e monitorare costantemente il sito del ministero della salute. Lo facciamo anche noi della redazione di Giornal.it per i nostri lettori. Andiamo a vedere nello specifico quale prodotto è stato ritirato.

Escherichia Coli nella Fontina: il prodotto ritirato

Il prodotto ritirato è la Fontina DOP, commercializzata dai Supermercati Eurospin e venduta con l’etichetta Pascoli Italiani, marchio che la produce. La Fontina è identificata come lotto di produzione numero C252105286 e viene venduta in porzioni da 250 grammi ciascuna, con scadenza prevista per l’11 Novembre 2022. La fontina in questione è prodotta dall’azienda Cooperativa Produttori Latte e Fontina soc. coop. a r.l. con sede in Località La Croix-Noire – Rue Croix-Noire, 19 – 11020 Saint Christophe (Aosta), identificata dal codice produttore IT 02 2 CE.

Il motivo di richiamo è la possibile presenza di Escherichia Coli produttori di shiga tossina (STEC). Chiunque avesse acquistato il prodotto non lo deve consumare, ma riportarlo al punto vendita per la sostituzione o il rimborso. La data dell’avvenuto richiamo è il 14 Ottobre 2022, l’avviso sul sito è stato pubblicato soltanto il 18 ottobre 2022.

Escherichia Coli: cos’è, dove si trova, cosa genera

L’Escherichia coli è un batterio gram negativo che costituisce parte integrante del normale microbiota intestinale dell’uomo e di altri animali a sangue caldo. Alcuni ceppi causano malattie di diversa gravità di tipo intestinale ed extra-intestinale, che possono manifestarsi nel primo caso con dolore addominale, vomito, diarrea con sangue, e nel secondo caso con infezioni del tratto urinario, peritonite, setticemia, polmonite e meningite.

L’infezione proveniente da acqua o cibo contaminati, come frutta e verdura non correttamente lavati, ma anche da latte non pastorizzato e carne non cotta può risultare molto pericolosa soprattutto per i bambini piccoli e gli anziani. Non esistono farmaci che proteggono dall’infezione, tuttavia la cottura dei cibi elimina il batterio. Per prevenire l’infezione è necessario lavare accuratamente gli alimenti, gli utensili da cucina e le mani prima di mettersi a cucinare, specialmente dopo essere stati in bagno o aver toccato pannolini o animali. Il ritiro precauzionale degli alimenti con presunta presenza di Escherichia Coli è uno dei meccanismi di prevenzione fondamentali.

fontina pascoli italiani ritirata