Valeria Rossi in Via dei ciclamini e Sono bugiarda – Video – Ora o mai più

Valeria Rossi sarà la quarta concorrente ad esibirsi nella terza puntata di Ora o mai più. Al fianco della coach Orietta Berti, interpreterà Via dei ciclamini nella prima fase dell’appuntamento. Purtroppo la cantante continua ad essere delle sfavorite dell’edizione, forse per via delle scelte musicali difficili.


Entra gratis nel nostro Canale Telegram

Nella seconda manche, Valeria Rossi proporrà invece Sono bugiarda. Una pietra miliare della musica italiana: purtroppo in classifica generale otterrà solo l’ottava posizione. Ovvero lo stesso posto registrato anche nella seconda puntata di Ora o mai più.

Valeria Rossi canta Via dei ciclamini e Sono bugiarda

Nella prima manche, Valeria Rossi interpreterà Via dei ciclamini, “Un brano pazzesco che ha diverse chiavi di lettura, non vedo l’ora di provarlo“. Secondo la coach Berti invece, la concorrente dovrebbe concentrarsi sulla sua timidezza. Questo particolare emerge sempre durante le performance e influenza la sua voce. Così la giudice le suggerisce di diventare un po’ attrice per riuscire a superare l’ostacolo. “Per me questo pezzo è venuto benissimo“, dirà Marco Masini. “La canzone sicuramente è più adatta alla voce di Valeria, rispetto alla volta scorsa. Però devi sempre stare attenta un pochino con l’orecchio“, sottolineerà invece Marcella Bella.

Nella seconda parte della serata, Valeria Rossi intonerà Sono bugiarda: un singolo che Caterina Caselli ha lanciato nel ’67. Si tratta di una cover di I’m a Believer dei The Monkees e scritto da Neil Diamond. L’artista originale canterà la traduzione realizzata da Mogol e Daniele Pace e lo inserirà nell’album Diamoci del tu. Alla concorrente regalerà invece solo 67 punti nella classifica generale, di cui 43 da parte della giuria e 24 da parte del pubblico. Tre 7 da Zarrillo, Canzian e Masini, due 6 da Leali e Bella e due 5 da Bertè e Pravo. “Purtroppo non mi ha fatto ballare“, dirà quest’ultima. “In un programma come questo, fare una canzone che diverta non è facile e riuscire a divertire chi l’ascolta è ancora meno facile“, dirà invece Red.